Vanzone, salita e Santa Messa al Pizzo San Martino (2733 m)

VANZONE -

Dopo la consueta pausa di un lustro, torna domenica 5 agosto la tradizionale festa alla Croce del Pizzo San Martino (2733 m). Croce di ferro posizionata nel 1902 e inaugurata l’anno successivo.

Come da tradizione i festeggiamenti, con la celebrazione della S. Messa, si ripetono ogni cinque anni.

La vetta del Pizzo San Martino si raggiunge da Vanzone in circa sei ore superando 2058 metri di dislivello.

Per agevolare la salita è possibile suddividere il percorso in due tappe con pernottamento all’Alpe Asinelli (1831 m) o al bivacco Lamè (2422 m).

Quest’anno all’Alpe Asinelli è previsto un pasta party organizzato da Fausto Stoppini.

Per coloro che raggiungeranno il bivacco Lamè, considerati i pochi posti letto disponibili, l’organizzazione provvederà ad installare un ricovero supplementare sotto cui potersi riparare.

Per i ritardatari sarà disponibile il trasporto con elicottero domenica 5 agosto dalle ore 8.00 con partenza dal campo sportivo di Vanzone. Costo della salita 60 euro e 40 il ritorno.

Alle ore 11.00 di domenica 5 agosto sarà celebrata la S. Messa sotto alla grande Croce. Poi discesa al Lago Grande (2269 m) dove il Comitato organizzatore preparerà una fragrante polenta con prodotti locali.

Fra i tanti ricordi del Pizzo San Martino spicca il matrimonio celebrato lassù il 26 agosto 1960, fra Felicina Pozzi, nativa di Barzona, e Franco Antonioletti (Franculin d'Elvira) di Roletto. Celebrante, don Giuseppe Stoppini parroco di Antrona ma d’origine vanzonese.

 

 

Walter Bettoni
Ricerca in corso...