Vertice in Prefettura per la scomparsa di Dino Fariselli: ricerche sospese

Verbania -

Altre perlustrazioni oggi, poi la chiusura delle ricerche. Oggi in Prefettura a Verbania si è tenuto un vertice per fare il punto sulla scomparsa di Dino Fariselli, il pensionato di Rho, 78 anni, disperso da giovedì scorso in Valle Vigezzo, dove si era recato a cercare funghi. Alla riunione a Villa Taranto erano presenti i il Sagf della Guardia di Finanza, vigili del fuoco, soccorso alpino, le Forze dell’Ordine e il sindaco di Craveggia, Paolo Giovanola. Dell’anziano si sono perse le tracce quattro giorni fa, quando si sarebbe dovuto ritrovare con il figlio e un amico al parcheggio dell’alpe Blitz, secondo quanto avevano concordato, al termine della giornata a funghi. Le ricerche, iniziate già nel tardo pomeriggio di giovedì, sono proseguite fino a ieri sera, per riprendere poi ancora oggi. In cinque giorni nelle perlustrazioni dei boschi vigezzini sono state impegnate 151 persone, 4 unità cinofile e due elicotteri, attraverso l’attività coordinata del Soccorso alpino, della Guardia di Finanza e dei Vigili del fuoco, come previsto dal protocollo relativo alle persone disperse. Nonostante però l’impegno di tutte le forze in campo, le ricerche hanno dato esito negativo e si riducono sempre più le speranze di trovare  il pensionato ancora in vita, considerato anche il repentino abbassamento delle temperature. Fondamentali possono risultare eventuali segnalazioni di avvistamenti dell’uomo da parte magari di altri cercatori di funghi che giovedì pomeriggio si trovavano nei boschi di Craveggia, e che potrebbero averlo incontrato. Chiunque avesse informazioni di questo tipo, può telefonare direttamente al 112.

 

Marco De Ambrosis
Ricerca in corso...