Come ti senti oggi? L'importanza dell'educazione emotiva nell'età evolutiva

DOMODOSSOLA -

L’artista Pablo Picasso diceva “I colori, come i lineamenti, seguono i cambiamenti delle emozioni.”

Ognuno di noi durante una comune giornata vive su di un’altalena di emozioni e se fossimo tutti pittori dipingeremmo con i colori che ci comunicano le nostre sensazioni;

Le emozioni sono reazioni a qualcosa che pensiamo o facciamo, le sentiamo nel nostro corpo e alcune volte sono così intense che ci invadono, come se l’altalena andasse così forte da farci girare la testa.

Non esistono emozioni giuste o sbagliate, facili o difficili; ognuna di loro arriva per comunicarci in che modo possiamo affrontare la realtà, il trucco sta nell’imparare a gestirle.

Le emozioni sono tante, quattro le principali: felicità - paura - rabbia - tristezza.

Cosa possiamo insegnare ai bambini sull’argomento?

L’emozione va accolta, non possiamo cambiarla ma possiamo certamente scegliere come gestirla. Difficile per l’adulto, ancor di più per il bambino; i piccoli hanno bisogno di essere rassicurati, ed educati, per riuscire a confrontarsi con il vasto regno delle emozioni.

Un bambino con un'educazione emotiva inadeguata non è in grado di descrivere ciò che prova, parla con difficoltà delle proprie emozioni, non sa chiedere aiuto quando sta “male”, potrebbe esprimere i prorpi vissuti in maniera inopportuna, aggredendo, urlando, o isolandosi, etc..

Un bambino emotivamente educato, invece, è più sicuro di sé, sa riconoscere l'emozione che prova, darle un nome e definirne la causa, ma conosce anche il modo migliore per far fronte alla propria ed altrui emotività.

Un bambino che sa elaborare le proprie emozioni e sa rispondere adeguatamente al forte impatto che esse possono avere sulla sua vita, è in grado di instaurare e mantenere amicizie durature, sa comunicare senza mettersi troppo sulla difensiva, sa affrontare le sfide con un approccio positivo, è soggetto meno a stress.

Ecco allora che il nostro modo di relazionarci in quanto genitori può diventare, tra le altre, anche occasione per aiutare i nostri figli a diventare consapevoli delle proprie emozioni, fornendogli un modello di comportamento, ma anche esperienze pratiche in cui usare materiali pensati ad hoc per parlare di emozioni, oppure permettendogli di vivere situazioni ben strutturate in cui si educa in tal senso.

 

Se sei interessato a far vivere a tuo figlio un percorso dove, attraverso letture, disegni, giochi, colori e musica, possa essere guidati in questo colorato mondo., dal 16 Ottobre potrai aderire all'evento “Viaggio alla Scoperta delle Emozioni”.

INFO E CONTATTI

DOMODOSSOLA: STUDIO ABC

SANTA MARIA MAGGIORE: STUDIO PUNTA EST

Dr.ssa Marchini Laura 349.2583723

Dr.ssa Bergamaschi Francesca 340.8774757

REDAZIONALE
Ricerca in corso...