Alcune considerazioni sul dormire

Lo sapevi che fare un bagno caldo prima di coricarsi aiuta molto il rilassamento,sia psichico sia muscolare,allentando la tensione e conferendo a tutto il corpo una piacevole sensazione di benessere.

…...Sembra confinato nella vita notturna ciò che un tempo dominava in pieno giorno( S.Freud)

Il sonno non è uno stato costante,ma è costituito da cicli,all'interno dei quali vi sono fasi di sonno più o meno profondo.Si passa dal sonno leggero alla fase sonno profondo,quest'ultima è probabilmente la fase più ristoratrice.La fase in cui si sogna è detta REM e dura una ventina di minuti e si ripete ogni ora e mezza circa.

Come dormire

l'uomo ha modificato,nel corso dei millenni,il suo modo di dormire. L'uomo delle caverne dormiva molto più dell'uomo moderno,il suo sonno era molto più leggero poiché la grande quantità di pericoli imponeva un atteggiamento sempre vigile. L'uomo contemporaneo ha compattato il sonno relegandolo alle sole ore notturne in quanto l'assenza di pericoli gli ha permesso di renderlo più profondo. La quantità di ore di sonno ha una importanza relativa,certamente inferiore alla qualità. Si può dormire molte ore un sonno superficiale,continuamente agitato e svegliarsi di conseguenza stanchi,viceversa un sonno anche breve ma altamente ristoratore contribuisce a recuperare le energie consumate durante il giorno.

Dormire poco, dormire tanto

Teoricamente la durata media di un sonno ristoratore è fissata in 7-8 ore.In realtà vi sono persone che recuperano in 4 ore l'energia necessaria per l'attività di una giornata ed altre che hanno bisogno di almeno 10 ore per sentirsi veramente riposate. Se le 7-8 ore rappresentano dunque una sana regola di riferimento,è oppurtuno tuttavia rispettare le proprie abitudini,ovviamente se danno buoni risultati se cioè ci si sveglia,presto o tardi,veramente riposati ed in forma.

Alcuni consigli per dormire bene

Dormire al buio, Svegliarsi col sole. La luce ha una grande influenza sulla qualità del sonno.La situazione ideale per dormire è in assenza totale di luce,infatti la completa oscurità favorisce il rilassamento dell'attività cerebrale. Il risveglio più efficace è quello provocato dalla luce del sole.Per questo è preferibile dormire in camere con finestre esposte ad Est. Dormire nel Silenzio,è stato calcolato che l'assenza di rumore aumenta la durata delle fasi di sonno profondo cioè delle fasi effettivamente ristoratrici. La temperatura ideale della stanza per un buon sonno è compresa tra i 17-20 gradi c.,il livello di umidità deve essere tra il 40 e 60%.In inverno è opportuno umidificare l'ambiente per contrastare gli effetti del riscaldamento. Nel corso del sonno si cambia più volte posizione:una media di due per ciclo.Dato che una dormita è composta di 4/5 cicli,significa che si cambia posizione circa nove volte in una notte. I movimenti durante il sonno sono assolutamente necessari per garantire che nessuna parte del corpo rimanga troppo a lungo schiacciata quindi è opportuno che le dimensioni del letto siano tali da permettere una totale libertà di movimenti.Le dimensioni consigliate per un letto singolo sono:

Lunghezza cm.190/195/200,larghezza 80/85/90, per un letto matrimoniale: lunghezza:cm.190/195/200,Larghezza:160/165/170.

Il materasso deve essere permeabile all'aria,durante il sonno il corpo traspira, producendo umidità,che deve potersi dissolvere rapidamente altrimenti favorirebbe la formazione di muffe e batteri.Il materasso deve essere ben areato.La buona circolazione dell'aria permette una regolare traspirazione corporea e, di conseguenza,un sonno migliore.Sia per la biancheria che per i materassi sono consigliati materiali altamente traspiranti.Anche la sostituzione del materasso è molto importante,dopo 8-10 anni deve essere cambiatoperchè perde gran parte delle sue caratteristiche esempio l'elasticità e la forma,rendendo perciò meno efficace il sonno. Per quanto riguarda il piano letto è da preferire quello con doghe in legno che,oltre a conservare a lungo la forma originale,non intervengo nell'armonia dei campi magnetici.

Materassi a reti a sostegno differenziato

Le parti del corpo hanno pesi diversi e quindi esercitano pressioni diverse sul materasso e sulla rete, dato che l'obiettivo di un buon sistema letto è quello di mantenere la colonna vertebrale nella giusta postura, esso dovrà offrire un sostegno differenziato affinchè svolga questo importante lavoro.

La posizione geografica del letto

Le teorie sull'andamento dei flussi magnetici suggeriscono di disporre il letto sulla direttrice Nord-Sud. Nella stragrande maggioranza dei casi è sempre utile usare il cuscino, perchè aiuta a mantenere in posizione corretta la colonna vertebrale.Per i materiali,oggi vi sono varie offerte dal memory-foam al lattice dalla lana alla piuma l'importante che siano sufficientemente traspiranti e ipoallergenici.

Alcuni consigli per superare la difficoltà ad addormentarsi

-Coricarsi sempre alla stessa ora perchè l'organismo si abitua a predisporsi al sonno in quel dato momento della giornata,chiaramente è una norma che è possibile anche trasgredire di tanto in tanto.

-Lavorare,Mangiare o guardare la TV a letto sono tutte cose che,per ragioni differenti non conciliano il sonno.Dato che il letto è il luogo del rilassamento per eccellenza compiere attività non rilassanti altera la predisposizione al sonno.

-E' buona regola non coricarsi prima che siano trascorse almeno un paio d'ore dai pasti.E' evidente che mangiare direttamente a lettocontrasta con la possibilità di avere un sonno ristoratore.

-No al caffè ed alle sigarette prima di prendere sonno in quanto agiscono da stimolanti delle terminazioni nervose.

-Avere pensieri leggeri, in quanto pensieri complessi come preoccupazioni e riflessioni legate al quotidiano, rendono super attivo il cervello,creando una stato psicologico che contrasta il sonno.

Basta pensare a cose semplici come un colore che piace o paesaggi semplici o le classiche pecore. (I.P.)

REDAZIONALE I.P.
Ricerca in corso...