Percorso G.A.M.E: Giocare per crescere

DOMODOSSOLA -

Il gioco è insito nell'uomo non solo come passatempo ma come utile esercizio di abilità, secondo molti studi giocare non serve solo a divertirsi, ma è anche il miglior modo per conoscersi, confrontarsi, crescere insieme agli altri e, quello che forse ancora in pochi sanno, il gioco può modificare il funzionamento stesso del nostro cervello.

 

Tutto dipende però dalla scelta del gioco giusto, quello cioè strutturato appositamente per stimolare quell’insieme dei processi che sono in grado di supervisionare, controllare e monitorare i pensieri, i comportamenti e le azioni; in termini tecnici questi processi sono definiti "funzioni esecutive", sintetizzabili nell'idea di capacità di autoregolazione, che avviene con un set di comportamenti rivolti verso se’ stessi, messi in atto per cambiare l’atteggiamento personale in funzione del raggiungimento di uno scopo.

Tale autoregolazione nel concreto si manifesta come competenze esecutive evolutive che permettono di individuare, stendere e mantenere un piano d’azione nel tempo, ed essendo tali competenze individualizzabili diventano anche valutabili e, nel caso vi fossero delle fragilità in esse, anche potenziabili. Gli studi hanno dimostrato che buone competenze esecutive sono maggiormente predittive del Quoziente Intellettivo delle future abilità di apprendimento e successo scolastico, adattamento e abilità sociali.

Da qui l'idea di proporre un percorso appositamente strutturato e condotto da una figura esperta nell'utilizzo del gioco come modalità e strumento per apprendere, per potenziare le proprie abilità, il Game Trainer®, dove i bambini possano trovare, sperimentare e condividere strategie e competenze in un'esperienza, anche relazionale, serena e rassicurante, dove è consentito sbagliare, anzi dove si impara proprio dall’errore.

Quello utilizzato sarà il modello di intervento G.A.M.E., in cui i vostri bambini potranno:

Giocare, per motivarsi;

Addestrare, per rinforzare gli atteggiamento positivi;

Modellare, per imparare a gestire le difficoltà;

Esibire, per generalizzare quanto imparato in seduta gioco nella vita quotidiana.

 

 

Quelle che andranno inizialmente valutate e successivamente rinforzate ed allenate saranno le seguenti funzioni:

La prima edizione del percorso G.A.M.E.prevede un ciclo di 10 incontri di gruppo a cadenza quindicinale per bambini dai 6 ai 9 anni, già certificati per disturbi o difficoltà dell'apprendimento, dell'attenzione o altri deficit neuropsicologici.

Per maggiori informazioni Lunedì 8 gennaio 2018 alle ore 17.00, presso lo Studio ABC in via Galletti 58, si terrà un incontro gratuito per tutti i genitori interessati.

 

Referente del Percorso G.A.M.E.: Dr.ssa Francioli Jennifer,Neuropsicologa, Game Trainer®

Cell. 347 3592719

REDAZIONALE
Ricerca in corso...