Illuminazione pubblica: 10 milioni per i comuni piemontesi

novara -

Presentato oggi all'Energy Center di Torino il bando regionale rivolto ai Comuni piemontesi per progetti di miglioramento delle reti di illuminazione pubblica. Si tratta di una misura volta alla riduzione dei consumi, attraverso l'adozione di soluzioni tecnologiche innovative. I progetti dovranno infatti riguardare la revisione complessiva degli impianti mediante l’installazione di sistemi automatici di regolazione (sensori di luminosità, sistemi di telecontrollo e di telegestione energetica della rete),ma parte delle risorse potranno anche essere destinate all’implementazione di servizi agli utenti (es. gestione del traffico, sicurezza urbana, monitoraggio ambientale).

Il budget complessivo per la misura è pari a 10 milioni di euro ed è prevista la concessione di un contributo in conto capitale fino all’80 per cento dei costi ammissibili per interventi effettuati da Comuni o Unioni di comuni piemontesi (eccetto i capoluoghi di Provincia che per gli stessi interventi già usufruiscono dei fondi per Strategie Urbane),in forma singola o aggregata, su infrastrutture di totale loro proprietà.

L’assessore Giuseppina De Santis sottolinea che sono già stati erogati oltre 113 milioni  in forma di agevolazione a enti pubblici e imprese nell’ambito dei finanziamenti europei per l’energia.  «Le risorse del Por Fesr messe a bando per questo nuovo provvedimento – commenta - andranno a finanziare interventi dimostrativi che dovranno assumere forte rilevanza in termini di riproducibilità e visibilità, dando la possibilità anche ai comuni più piccoli di potervi accedere».

Le domande si raccolgono dal prossimo 29 novembre e il bando rimarrà aperto, con modalità a sportello, fino al 29 maggio 2019.

Maggiori info su www.regione.piemonte.it/energia

redazione on line
Ricerca in corso...