Una app di Enea nelle scuole per misurare la salute delle strutture

Scuole più sicure, funzionali ed efficienti sotto il profilo energetico. Sono gli obiettivi della mozione a 5 stelle approvata ieri in Consiglio regionale per promuovere negli istituti scolastici l'utilizzo di SafeSchool 4.0, un’app messa in campo da ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile). Uno strumento in grado di misurare i consumi energetici delle scuole, individuare le caratteristiche strutturali, effettuare una valutazione qualitativa preliminare degli interventi di messa in sicurezza, riqualificazione ed efficientamento degli immobili scolastici e relativi edifici accessori.

Troppe scuole piemontesi non godono di buona salute ed in alcuni casi cadono letteralmente a pezzi. Occorre intervenire subito ed in maniera coordinata sull'intero territorio. Il documento approvato dall'aula, a prima firma Paolo Mighetti, si propone proprio di impegnare la Regione e le amministrazioni locali alla promozione di SafeSchool 4.0 di ENEA come strumento unificato e condiviso per il conseguimento degli obiettivi di sicurezza e monitoraggio degli edifici scolastici, oltre che dei locali e manufatti accessori sul territorio comunale, per consentire la realizzazione di importanti politiche di prevenzione e messa in sicurezza degli edifici scolastici. L'approvazione della Mozione in Consiglio regionale è solo un primo passo, nato grazie all'intuizione del Consigliere comunale di Tortona (AL) Fabrizio Dellachà. Ora è necessario passare dagli impegni formali alle azioni concrete. Da parte nostra garantiamo la massima disponibilità a lavorare con amministrazioni locali e Regione Piemonte per portare in ogni scuola SafeSchool 4.0. 

 

Paolo Mighetti, Consigliere regionale M5S Piemonte

redazione on line
Ricerca in corso...