1 dicembre, Contorno Viola e Asl VCO in prima linea per la lotta all’Aids. Nel 2018 8 nuovi casi di sieropositività

VCO -

Nel mondo ci sono quasi 37 milioni di persone Hiv positive, nel 2017 1,8 milioni sono i nuovi contagi e 1 milione le morti Aids-correlate. Il 1 dicembre 2018, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS),si unirà ai partner globali per commemorare la Giornata mondiale contro l'AIDS lanciando la campagna sociale "Conosci il tuo stato". Questa sarà anche l'occasione per celebrare il trentesimo anniversario della Giornata mondiale contro l'AIDS (WAD30),una pioneristica campagna di salute globale iniziata nel 1988. L'OMS creerà ulteriori messaggi e materiali specifici per le regioni nell'ambito del tema globale. Sebbene siano necessarie molte strategie per arginare l’AIDS, una cosa è certa. Oltre a fornire il trattamento a tutta la popolazione colpita, ciò che davvero salvaguarderà le nuove generazioni sarà il cambiamento culturale. Dai dati risulta che gli adolescenti sono il target a più alto rischio di infezione attraverso la trasmissione sessuale.

Ci sono purtroppo ancora molte informazioni errate, confuse e fantasiose, diffuse fra i giovani: nel 2018 si pensa ancora che l’AIDS sia un problema di pochi, di certe categorie a rischio e si ignora quanto l’HIV sia un virus invisibile e democratico, colpisce tutti. La prevenzione, quindi, è l’unico strumento per informare, sensibilizzare e responsabilizzare i giovani verso la propria salute. Purtroppo in Occidente si trascura la prevenzione, si ignora il test e si dimenticano quelle precauzioni - primo fra tutti il preservativo - che potrebbero diminuire il rischio di diffusione dell'infezione. L'importanza di un’informazione puntuale e mirata sui comportamenti a rischio e sulle possibilità di difendersi dall’Hiv, a partire dai rapporti protetti, può essere la 'chiave' per contrastare davvero la diffusione di questo virus, mettendo a conoscenza dei rischi e ricordando che proprio la disinformazione e l’emarginazione aumentano la diffusione dell’Aids.

Contorno Viola e Asl VCO da più di vent’anni sono in prima linea per la lotta contro l’Aids, promuovendo percorsi di formazione e informazione in tutte le scuole superiori della provincia, avvalendosi della metodologia della peer&media education e raggiungendo migliaia di studenti: i giovani sono così protagonisti attivi della prevenzione e della promozione della salute. Il territorio del VCO registra nel 2018 8 nuovi casi di sieropositività, 4 maschi e 4 femmine, con una media di età di 32 anni, a testimonianza del fatto che l’infezione sta progredendo per la fascia adulta e non per quella adolescenziale nella nostra provincia. Sono attualmente seguiti presso l’Ambulatorio di Malattie infettive di Verbania 297 sieropositivi dei quali il 99% in terapia antiretrovirale. Per quanto riguarda le altre infezioni sessualmente trasmissibili (IST) si effettuano all’anno più di 2 20 accessi, dei quali si registrano 7 nuove diagnosi . Il 80 % degli intervistati dichiara di non usare regolarmente il condom, unico metodo di profilassi per evitare la trasmissione dell’Hiv e delle altre infezioni sessualmente trasmissibili. La maggior parte delle IST diagnosticate presso il centro sono rappresentate da Chlamidia, Gonocco Herpes e Sifilide.

Presso l’Ambulatorio Malattie Infettive dell’Ospedale Castelli di Verbania dell’Asl VCO è possibile rivolgersi per un test gratuito e anonimo e per ricevere informazioni sul virus Hiv e sulle altre infezioni sessualmente trasmissibili; l’ambulatorio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 10.00 (tel. 0323.541329).

In occasione del 1 dicembre l’Associazione Contorno Viola promuove due iniziative social: la prima è#1dicembresavethedate, promossa sulla pagina Facebook Contornoviola, che mira ad un’informazione corretta sui social network e tra i giovani, inviando ogni giorno un breve messaggio di prevenzione all’Aids e segnalando link e pagine utili per la diffusione della consapevolezza nel web. La seconda, Un click contro L’AIDS sulla piattaforma La rete del dono, una raccolta fondi per sostenere le attività dell’Associazione in favore dei giovani. Un gesto concreto per sostenere la lotta contro l’AIDS che è ricordata solo il 1 dicembre, ma che colpisce 365 giorni l’anno.

Ricerca in corso...