Asl VCO, il 31 ottobre sciopero generale del personale della dirigenza medica e sanitaria

Tra i motivi dello sciopero l’esito negativo del tentativo di conciliazione con le OO.SS. e la mancata discussione del godimento delle ferie pregresse

VCO -

Sciopero generale il 31 ottobre 2019 del personale della dirigenza medica e sanitaria (esclusi i Dirigenti Amministrativi) della Asl del Verbano Cusio Ossola. Lo comunicano il Segretario Territoriale e il Responsabile Coordinamento Area Contrattuale Medica, Veterinaria e Sanitaria della UIL Federazione Poteri Locali, Angelo Gallina e Pantaleo Ametrano.

La proclamazione della giornata di sciopero è stata decisa -spiegano- a causa dell’esito negativo del tentativo di conciliazione per la procedure di raffreddamento sui conflitti nei servizi pubblici essenziali con le OO.SS. tenutosi davanti al Prefetto; perché Asl Vco non ha mai convocato le OO.SS. per discutere del godimento delle ferie pregresse e del conteggio delle Pronte Disponibilità dei Medici; perché le ferie maturate negli anni precedenti vengono godute prima del 'pensionamento' con grave disagio dei Dirigenti Medici in servizio”.

Inoltre per: “il dissenso sulla modalità di conteggio delle Pronte Disponibilità effettuate dai Dirigenti Medici, in particolare della Ortopedia e Traumatologia e sull’interpretazione del relativo accordo decentrato; perché neppure l’assunzione di un secondo Direttore di S.C. di Ortopediae Traumatologia presso il P.O. di Verbania -unica e fin qui inutile nota positiva, precisano- ha cambiato o migliorato la situazione in essere; perché la Direzione Generale non trova il tempo per confrontarsi con le OO.SS., ma in compenso pubblica 'progetti creativi',per esempio -scrivono- la Delibera n. 671/2019 lancia un progetto dello Spresal, che sostanzialmente prevede che: 'una parte degli introiti derivanti dalle sanzioni amministrative incassati nel 2019 saranno destinati a retribuire gli operatori per le ore effettuate in straordinario. Nel computo delle ore saranno inserite anche quelle svolte in sede per la redazione degli atti di polizia giudiziaria'. Il Direttore Generale ignora- concludono i rappresentanti sindacali-, anche se lo ha richiamato nella Delibera, che il D. Lgs. 81/2008 dispone che le somme delle sanzioni siano impiegate 'per finanziare l’attività di prevenzione nei luoghi di lavoro' e che un diverso utilizzo si pone contro la previsione di legge e contro la morale. Insomma -esemplificano- più multe faccio e più ci dividiamo, perché più verbali compilo e più ore resto al lavoro".

Ultima motivazione dello sciopero elencata riguarda "il contenuto dell’accordo sui servizi pubblici essenziali della Dirigenza Medica e Veterinaria del SSN sottoscritto in data 26/09/2001 dalle OO.SS. e l’ARAN e delle norme di legge ad esso correlate”.

 

 

Ricerca in corso...