Quinto prelievo di organi nel 2018 all’Ospedale San Biagio

DOMODOSSOLA -

Lo scorso fine settimana è stato eseguito presso l’Ospedale San Biagio di Domodossola un altro prelievo multiorgano, il quinto dall’inizio dell’anno, su un uomo di 55 anni colpito da emorragia cerebrale che ha condotto successivamente alla morte encefalica. Si è reso quindi necessario procedere all’accertamento della morte cerebrale con la Commissione convocata dalla Direzione Sanitaria Ospedaliera, come previsto dalla legge italiana. Durante l’espletamento di tali procedure è stata richiesta ai familiari la non opposizione alla donazione degli organi o la testimonianza su un eventuale espressione di volontà in vita del loro congiunto sulla donazione.

Dimostrando una notevole sensibilità i familiari hanno acconsentito alla donazione e, nel corso della notte successiva all’accertamento, sono stati prelevati gli organi ed i tessuti valutati idonei dal Coordinamento Regionale Trapianti in collaborazione con i vari servizi e reparti del Presidio Ospedaliero San Biagio. E’ stato così possibile prelevare il fegato e il cuore per le valvole cardiache da parte di 2 equipes di Chirurghi provenienti da Torino, i reni dagli Urologi dell’ASL VCO (Dr.ssa Maria Pia Bossola e Dr. Antonio Rosa),la cute e le cornee, rispettivamente dal Dr. Orazio Geraci della Chirurgia e dal Dr. Giuseppe Minicucci dell’Oculistica, entrambi dell’Ospedale di Domodossola.

Un sincero ringraziamento da parte del Dr. Pasquale Toscano, Coordinatore dei prelievi dell’ASL VCO, innanzitutto ai familiari del donatore per la sensibilità che hanno dimostrato, sicuro di farsi portavoce di coloro che potranno sperare in una nuova vita grazie al dono che hanno ricevuto, e a tutto il personale dell’ASL VCO e delle Molinette di Torino che ha collaborato alla riuscita di questa sempre complessa e delicata operazione.

Il Direttore Generale Dott. Angelo Penna ringrazia i familiari per il gesto d’amore che potrà ridare una speranza di vita ad altre persone e tutti gli operatori intervenuti per dare un futuro a chi è in stato di grande criticità.

C.S.
Ricerca in corso...