Fabrizio Margaroli trionfa al Valli

MALESCO -

Fabrizio Margaroli è il vincitore del 54esimo Valli Ossolane, il secondo della sua carriera dopo quello del 2010. Il pilota su Skoda Fabia, navigato da Dresti, ha allungato sul suo diretto avversario Caffoni nel pomeriggio, accumulando secondi a favore nelle tre prove finali. Si parte con la Montecrestese, ridotta in settimana per decisione della Provincia: sui 1.75 km di gara Caffoni chiude in 42.4 secondi, spezzando il momento positivo di Margaroli, che dopo due prove vinte arriva di 0.7 dietro il tre volte vincitore. Caffoni, però, nella Cannobina, ha fatto registrare un'altra penalità, questa volta di un minuto: una sentenza, che gli rende impossibile la rimonta. Per Fabrizio Margaroli, la strada verso il titolo si fa tutta in discesa: la PS7 Aurano lo vede tornare in testa, con un tempo di 8'29.2. Podio completato da Caffoni, dietro di 2.9, e da M. Margaroli, più staccato a – 7.1. L'assoluta, a una prova dal termine, vede un uomo solo al comando, avanti di 34.3 secondi dal secondo classificato Laurini, e addirittura 1'07.4 dal suo rivale di quest'edizione. La seconda Cannobina, quest'anno “Passo Pantani”, è una formalità. La porta a casa Caffoni con un tempo di 8'10.1, una magra consolazione finale. Alle sue spalle F. Margaroli, di 1.8 e M. Margaroli di 4. Delle sette prove speciali disputate, quattro vanno a Caffoni e tre a Fabrizio Margaroli, che sta in testa alla classifica assoluta di fine rally: 38'19.9 per il pilota su Skoda Fabia, davanti per 36.8 a M. Margaroli. Terzo posto per Laurini, a 40.5 secondi dalla vetta, mentre invece chiude da quarto Caffoni, a 1'05.6 dal primo posto: costano carissimo le due penalizzazioni. Quinto e sesto posto per Corinaldesi e Patritti, seguono Fornara, Serini, Barbieri e Sabbadini.

 

Federico Raso
Ricerca in corso...