Header news nuovo sito

teleossola logo derossolaner header verbania
alta ossola header1 header antrona verde 1 tasto anzasca header bognanco header vigezzo2 tasto parchi
HOME1 RUBRICHE1 CERCA1 CHISIAMO1 LOGIN

Sène dal Senegal al cavalierato ossolano

diugal

04-05-2012 TRONTANO – Nel 2008 il maestro senegalese Sène Diougal giungeva per la prima volta in Italia per un soggiorno di tre mesi a Trontano ospite di Elvira Della Piazza che aveva conosciuto in quanto l’ossolana periodicamente si recava nel Villaggio di Diaoulè per portare aiuti umanitari alla gente africana. Fu quella la prima volta che Sène saliva su un aereo ed ebbe paura. Giunto in Ossola la prima impressione fu che le montagne gli venissero addosso. Sono passati quattro anni e Diougal che oggi ha 32 anni è diventato ossolano nel 2009 ha sposato la figlia di Elvira, Fabiana ha uno splendido bambino di tre anni Nicolas ha un lavoro alla casa di riposo di Villadossola dedica il suo tempo libero all’associazione ‘Non solo aiuto’ e il primo maggio ha ricevuto il premio del Cavalierato giovanile dalla Provincia del Vco.  Un riconoscimento per la sua attività di volontario nell’organizzazione di eventi volti alla solidarietà, al funzionamento degli sportelli, presso diversi Comuni della Provincia, di intermediazione culturale e di sostegno pratico ai cittadini stranieri. Sène è insomma una valida testimonianza di cosa significhi integrazione e un esempio di esperienza personale messa a disposizione dell’accoglienza e dell’inserimento sociale.  "E’ Un riconoscimento che mi ha lusingato molto – dice Sène-  sono proprio felice da quando sono arrivato ho lavorato in diversi settori soprattutto nel sociale con il Ciss dell’Ossola e sono volontario all’associazione Non solo Aiuto. Da quest’anno in seguito al corso di operatore socio sanitario lavoro alla casa di riposo di Villadossola. Un ambiente meraviglioso voglio dire grazie alla Cooperativa La Bitta e a Simonetta Valterio. All’inizio ho avuto difficoltà è stata dura, ma bisogna sempre andare avanti e farsi conoscere con onestà e sincerità così si crea un bel rapporto con le persone, l’ultima volta che sono andato in Senegal è stato l’anno scorso. E’ sempre la mia terra e non posso dimenticarla, non posso stare un giorno senza sentire i miei famigliari se sono arrivato a questo punto è anche grazie ai miei e all’educazione che mi hanno dato nonostante le difficoltà economiche ho potuto conseguire la maturità classica. Un appello che faccio a tutti gli immigrati è questo dove si va bisogna sempre adeguarsi rispettando le regole e le leggi del paese ospitante, avere sempre la voglia di lavorare con onesta e serietà. Condivido il riconoscimento con tutti gli immigrati che sono qua e soprattutto questo onore che ho ricevuto  dalla provincia lo condivido innanzitutto con il Comune dove vivo, Trontano". Un bel salto per questo giovane che viveva in Senegal senza luce, senza gas che insegnava a 70 bambini, correggeva i compiti di notte a lume di candela.

Per commentare gli articoli vai alla nostra pagina di facebook:
https://www.facebook.com/pages/OssolaNewsit/130987326970091

Sène dal Senegal al cavalierato ossolano
 
HomeArchivioRubricheCercaChi siamoFoto estateConcorso fotografico
Pubblicità

aprile varzese banner grosso 14

elettorale piccolo

ferrovie svizzere

corso foto

banner centrale253x156

avis domo logo

banner pubblicita funziona 10MILA

23 OSSOLA OGGI prima mercoledi 23 aprile copia

murgia

gr news luglio

banner pessina apr14 primavera

Spazio Istituzionale

csv 13

la scintilla

Programmazione settimanale

seguici-su-facebook

No Image Selected