Header news nuovo sito

teleossola logo derossolaner header verbania
alta ossola header1 header antrona verde 1 tasto anzasca header bognanco header vigezzo2 tasto parchi
HOME1 RUBRICHE1 CERCA1 CHISIAMO1 LOGIN

Tempi duri per i senatori del Vco: Montani indagato per corruzione

 053montani

17-05-2012 DOMODOSSOLA - Tempi duri per i senatori del Vco, dopo la chiamata in causa del senatore Valter Zanetta nel caso Errichiello ecco che per

l'altro senatore del territorio, Enrico Montani, arrivano problemi giudiziari. Il senatore leghista, sinora balzato agli onori della cronaca per la proposta di legge sulla legalizzazione della distillazione domestica e senza fini di lucro della grappa e delle acqueviti di frutta, e per questioni tra tifosi legate alla squadra del Verbania Calcio, e' accusato dai pm Nicola Mezzina e Laura Carrera di corruzione aggravata ed atti contrari ai doveri d’ufficio: " Sono tranquillo -spiega ad Ossolanews- domani terro' una riunione politica nella sede del Carroccio di Via Bellerio a Milano. Saranno presenti i vertici della Lega Nord, Calderoli, Maroni, Dal Lago e Cota. Maroni mi sosterrà affiancando al mio legale Paolo Marchioni un suo consulente".
Montani e'stato coinvolto nell’inchiesta per frode fiscale che ha già portato all’arresto dei titolari della rubinetteria cusiana Giacomini ed alle dimissioni  del sottosegretario alla Giustizia Andrea Zoppini. Tutto nasce  da un disegno di legge, mai arrivato in Parlamento, firmato proprio dal senatore Montani, per agevolazioni fiscali per la produzione e l’installazione di caldaie a idrogeno inventato proprio dalla ditta Giacomini. Montani avrebbe preso soldi, o avuto la promessa di riceverli, in cambio dell'approvazione della legge:" Io ho fatto solo il mio mestiere, che è anche quello di favorire l’insediamento di attività industriali sul territorio per creare posti di lavoro- spiega Montani-  la produzione di queste caldaie avrebbe impiegato fino a 500 persone, un’occasione occupazionale da non lasciarsi sfuggire visti i tempi che corrono. Mi avevano chiesto di lavorare ad una legge che prevedesse sgravi e agevolazioni fiscali esattamente come funziona già per i pannelli solari, mi è sembrata una richiesta sensata e mi sono quindi interessato della questione, capita spesso di dialogare con gli industriali e di lavorare per incentivare il lavoro.  Ma non ho preso nulla e nulla mi è stato annunciato in cambio del mio impegno".
Montani esclude anche che la ditta Giacomini abbia versato soldi al suo partito o alla squadra di calcio di cui e' presidente sua moglie: "Mi  fu presentato dieci mesi fa dal presidente della Saia Luigi Airoldi ( anch'egli della Lega Nord ndr.) perche' aveva acquistato alcuni terreni per costruire la fabbrica delle caldaie a idrogeno. I contatti si sono sviluppati anche con i tecnici dell'azienda, che si sono rapportati con l'ufficio legislativo della Lega per arrivare alla bozza della proposta di legge. Non era disegnata apposta su di loro,  per la Giacomini, ma era volta a favorire la produzione di questo tipo di impianti".
Solidarieta' a Montani e' stata espressa dai suoi colleghi di partito, il Vice presidente del Gruppo regionale della Lega Nord Michele Marinello ha dichiarato: “Voglio inviare tutta la mia solidarietà all’amico Enrico Montani per l’allucinante situazione in cui si trova avendo come unica colpa quella di essersi impegnato per la difesa della nostra terra e dei posti di lavoro. Il clima da pubblica inquisizione, come nel Medioevo, che si è creato al solo pronunciare la parola ‘uomo politico’ genera delle ipotesi accusatorie allucinanti per chi fa davvero politica. Ma insomma, il lavoro che io ho fatto per salvare SitCupro, l’ho fatto per tutelare i lavoratori o per favorire gli imprenditori che hanno rilevato l'azienda? L'Emodinamica all’ospedale di Domodossola arriva per la gente o perché qualcuno ha interesse a fornirla? Di questo passo qualsiasi azione fatta sul territorio, qualsiasi parola, può essere letta come un’ipotesi di interessi altri che non siano quelli di difendere la propria terra e i nostri lavoratori. Questa non è più realtà.
Rispettiamo il lavoro della magistratura, ma il processo mediatico preventivo è il sintomo di un clima, per la politica in generale e oggi ancora di più verso la Lega Nord, che non può che far riflettere. Se questa è la prassi degli avvisi di garanzia, allora debbono essere inviati a tutti i politici e gli amministratori del Paese. A Enrico dico solo una cosa ‘tegn dur!".
Il Presidente del Gruppo regionale della Lega Nord Mario Carossa  ha invece dichiarato: “Sono amareggiato per le accuse lanciate a Enrico Montani. Non è possibile mettere alla gogna chi lavora per la gente solo perché analizza e prova a discutere di opportunità che possono creare lavoro per il proprio territorio. Questa è l’anima della politica e della buona amministrazione, se crolla questo si demolisce tutto ciò che chi onestamente lavora sta facendo per gli altri. La Magistratura deve svolgere il proprio compito e sono certa che tutto verrà chiarito. Invio all’amico Montani tutta la mia solidarietà”.
Il Consigliere regionale della Lega Nord Roberto De Magistris ha dichiarato: “Il sentimento che domina oggi è lo sdegno per il fango gettato addosso all’amico Enrico Montani. Un uomo che si è sempre impegnato per la nostra bella terra, che oggi è vittima di accuse assurde e incomprensibili. Non è possibile non ribellarsi a un clima in cui lavorare per cercare di rilanciare una provincia che più di altre ha subìto le conseguenze della crisi, con disoccupazione e famiglie sul lastrico, sembra sia diventato un reato. A Enrico invio tutta la mia solidarietà e l’invito a non mollare, a continuare nel suo grande lavoro per il territorio per il quale tutti noi lo ringraziamo. Se la colpa di un politico è cercare di fare gli interessi della propria gente e dei propri lavoratori, come ha giustamente sottolineato anche il senatore Garavaglia, non solo è colpevole Enrico Montani, ma lo sono anche io e lo siamo tutti. Sono certo che a breve tutto verrà chiarito e così si potrà fermare la macchina del fango”.


Per commentare gli articoli vai alla nostra pagina di facebook:
https://www.facebook.com/pages/OssolaNewsit/130987326970091

Tempi duri per i senatori del Vco: Montani indagato per corruzione
 
HomeArchivioRubricheCercaChi siamoFoto estateConcorso fotografico
Pubblicità

aprile varzese banner grosso 14

elettorale piccolo

ferrovie svizzere

corso foto

banner centrale253x156

avis domo logo

banner pubblicita funziona 10MILA

Ossolano 01 ok copia

murgia

gr news luglio

banner pessina apr14 primavera

Spazio Istituzionale

csv 13

la scintilla

Programmazione settimanale

seguici-su-facebook

No Image Selected