In discesa dal Mottarone a Omegna, 53enne precipita lungo un ripido canalone del rio Inferno

Mottarone -

Stava scendendo a valle dal Mottarone quando è scivolata in una zona particolarmente accidentata: quella del rio Inferno, ovvero la zona dirupata che guarda verso Crusinallo, contraddistinta dalla presenza di selvaggi valloni intervallati da lingue di roccia conosciute come i Pilastri Occidentali. Complicato intervento nella notte tra venerdì e sabato per soccorso Alpino stazione di Omegna, soccorso alpino Guardia di Finanza e Vigli del Fuoco, nella zona Brughiere sul confine tra comune di Omegna e quello di Gravellona Toce. Erano circa le 19.30 di ieri sera quando un escursionista tedesco ha dato l’ allarme, dando come indicazioni il fatto che stesse scendendo a valle dal Mottarone in compagnia della moglie; proprio la donna - 53 anni, pure lei tedesca - , dopo aver perso il sentiero, è scivolata in un canalone e da quel momento il compagno non è più riuscito ad avere contatti con lei.
Vista la zona molto impervia, i soccorritori hanno tribolato non poco per localizzarla, avvistandola alle 4 di questa mattina in un canale laterale del Rio Inferno, a circa 900 metri di quota. Malgrado la dinamica dell’ incidente facesse presagire al peggio, la cinquantatreenne lamentava alla fine solo un forte dolore e ad una gamba: è stata tratta in salvo alle prime luci dell'alba dall’ elisoccorso del 118 di Borgosesia.
 

Ricerca in corso...