Piazzale Diaz: la querelle continua

omegna -

Nuova puntata dell'infinita querelle a distanza tra maggioranza e minoranza ad Omegna sull'intitolazione del piazzale antistante il liceo Gobetti al generale Diaz. Dopo la presa di posizione dei consiglieri di Omegna Si Cambia Lucia Camera e Mauro Empolesi, è arrivata la replica del coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Luigi Songa. " Abbiamo appreso con un certo stupore le dichiarazioni dei due esponenti della lista civica: in primis non capiamo come due consiglieri comunali possano sostenere di non fare politica, ma forse si sono candidati per giocare e non per gestire la cosa pubblica. In secondo luogo non comprendiamo come possano associare l'ostracismo all'intitolazione al generale Diaz di un piazzale motivandolo con il fatto che il liceo antistante sia intitolato ad un antifascista:  ma loro lo sanno che la vittoria nella prima Guerra mondiale è antecedente al Fascismo e che Gobetti all'epoca studente nemmeno vi partecipò per ovvie ragioni anagrafiche? 
Non ci stupiremo certo se in futuro i due Consiglieri, che non fanno politica,-ironizza Songa-chiederanno di cambiare nome a via Guglielmo Marconi -fascista- perchè incrocia via Gianni Citterio -partigiano. Purtroppo la storia di una nazione dovrebbe essere storia condivisa , ma taluni continuano a voler perpetuare divisioni da Guerra Civile mai finita-conclude l'esponente di Fratelli d'Italia

Ricerca in corso...