A giorni l'apertura del cantiere per la SS 337

Patritti: "Pronti anche altri interventi, per 800 mila euro"

re -

Sono stati appaltati venerdì i lavori per i primi interventi, quelli da 10 milioni di euro, per la messa in sicurezza del versante montano della statale 337. ”Sono state rispettati gli impegni e le RassicurazionI da parte di Anas, come ci era stato detto durante l’incontro in prefettura” evidenzia Paolo Giovanola, presidente dell’Unione Montana Valle Vigezzo.

Capofila è la Sirianni Srl, un’impresa di Catanzaro. Per fine luglio – spiega il sindaco di Re, Massimo Patritti - verranno fatti i sopralluoghi, poi sarà aperto il cantiere. I primi lavori, da Re a Ribellasca, saranno quelli del taglio della vegetazione a cui farà seguito la posa delle reti paramassi e la sostituzione di quelle danneggiate. La strada non verrà mai chiusa del tutto ma lavoreranno con il transito regolato da semafori o movieri". Ma non è tutto.

“A breve verrà però sistemato un muro che “spancia”, nel punto in cui si era verificato un cedimento del manto stradale lo scorso dicembre e – spiega ancora Patritti – si andrà ad eliminare un avvallamento della carreggiata, nei pressi del confine. Anas ha stanziato  800 mila euro per questi due lavori ma con questa cifra sarà altresì allargata la sede viaria in prossimità della stazione ferroviaria di Villette, con l’eliminazione di una curva pericolosa e verrà consolidato un muro tra Masera e Druogno, nella zona di Ca’ Turbin e del bivio per Coimo”.

Ricerca in corso...