Banda di Druogno, dal Comune un contributo economico aggiuntivo

A causa del Covid saltati tanti concerti

La giunta Zanoletti ha deliberato di devolvere un contributo di 4 mia euro in favore della Corpo Musicale di Druogno. Si tratta di una cifra più cospicua rispetto a quella normalmente erogata. Il motivo? La pandemia, che ha obbligato la banda a cancellare molte delle sue apprezzate esibizioni. La giunta comunale, con del delibera del 21 luglio 2011, aveva approvato la convenzione stipulata tra l’Amministrazione comunale e il Corpo Musicale, “per la partecipazione del Corpo Musicale medesimo, con esecuzione di concerti pubblici, in occasione dello svolgimento di solennità religiose e civili, nonché eventi e manifestazioni varie organizzati e celebrati nella città. “Dato atto – si legge ancora - che le prestazioni del Corpo Musicale di Druogno sono svolte a titolo puramente volontario e solidaristico, quale forma di partecipazione alla vita comunitaria del paese e di accrescimento culturale, il Comune, quale forma di partecipazione alle spese, si impegnava a corrispondere un importo forfetario nella misura di € 3.000 annuali”. Ora, “rilevato che, in considerazione degli effetti della pandemia, l’associazione non ha potuto svolgere molti dei suoi consueti eventi, con perdite anche economiche, avendo comunque dovuto sostenere molte delle spese di gestione” la giunta ha ritenuto pertanto “anche quale forma di sostegno alle attività sociali e culturali del territorio, di riconoscere al Corpo Musicale l’ulteriore contributo di € 1.000”.

Ricerca in corso...