Il Comune di Malesco esce dall'Unione Montana Valle Vigezzo

La decisione è stata presa in consiglio comunale

MALESCO -

Il Comune di Malesco esce dall'Unione Montana Valle Vigezzo. La decisione è stata assunta dal consiglio comunale convocato per oggi, lunedì 1° giugno, alle 18. Erano dieci i punti all'ordine del giorno, l'ultimo dei quali, appunto, recitava così: "Recesso del Comune di Malesco dall'Unione Montana Valle Vigezzo". E' stato il sindaco ad introdurlo: "Come sapete dell'Unione sono stato anche presidente, poi ho lasciato la carica per problemi personali di incompatibilità con alcuni colleghi ma la scelta che portiamo ora in discussione - ha chiarito subito Enrico Barbazza - si basa su presupposti specificatamente legati ad aspetti amministrativi-contabili. Il Comune di Malesco in tutto questo tempo ha sempre pagato molto all'Unione, soprattutto perchè è il Comune più grande, ma l'analisi costi-benefici non è stata così generosa nei confronti di Malesco. Il nostro Comune è in grado di gestirsi autonomamente, poi valuteremo ovviamente una convenzione con un'Unione vicina o la stessa Unione Valle Vigezzo per la gestione dei fondi Ato e le funzioni montana". Una scelta, insomma, dettata esclusivamente da questioni di risparmio. "L'Unione Vigezzo come tutte le altre ha sempre meno risorse, ma i costi del personale ci sono e nel caso in cui l'ente non sia più in grado di sostenerli, questi dovranno poi ricadere sui singoli Comuni che fanno parte dell'Unione: ripeto, noi come Comune siamo strutturati per poterci gestire autonomamente". Quindi la votazione: tutti a favore, con la sola astensione di Alessio Bonzani.

Ricerca in corso...