In 220 per il successo della quinta edizione de "La Sfadiàa"

Craveggia -

Un appuntamento divenuto tradizionale ed immancabile quello con “La Sfadiàa”, corsa su sentieri di montagna organizzata domenica 7 luglio a Craveggia dall’Associazione “Ul Grup ad La Sfadiàa” presieduta da Paolo Terruggia. L’evento sportivo, giunto alla quinta edizione, ha visto la partecipazione di poco più di 220 atleti, tutti uniti in memoria di Graziano Bonzani, indimenticato capostazione della Piana di Vigezzo. Una formula vincente che ogni anno accoglie in Val Vigezzo appassionati, runner e simpatizzanti in una giornata all’insegna di sport, territorio e tradizione.
A sfidarsi sul percorso da 11 km sono stati 158 atleti. Ad avere la meglio nella gara maschile Mauro Stoppini in 58’24.6, seguito da Alberto Gramegna (58'35.1) e Roberto Giacomotti (1:00'35.7).
Nella competizione femminile, podio per Monica Moia in 1:21'08.4, seguita Daniela Bergamaschi (1:22'16.9) e Sara Barboglio (1:25'32.8). Nel minigiro da 3,5 km svolto all’interno del centro abitato di Craveggia, i partecipanti sono stati 63: podio a Cedric Minoletti in 19'07.5, seguito da Stefano Dresti (19'50.1) e Davide Brunelli (19'58.7); tra le donne, prima Martina Toia in 20'24.6, poi Marika Bonzani (22'10.7) – figlia proprio di Graziano Bonzani cui è intitolata la gara – ed Ilaria Toia (23'18.6). Riconoscimenti sono stati inoltre riservati al concorrente più giovane partecipante alla gara da 11 km, Andrea Mazzetti, classe 2006; al veterano Emilio Bastianini, classe 1950 ed al gruppo più numeroso Zornasco Team con 33 iscritti.
Novità dell’edizione 2019 anche due nuovi premi, assegnati a fine gara alla presenza delle Autorità, delle Associazioni e di Alessandro Panza, politico ossolano nativo di Domodossola ed attualmente eletto al Parlamento Europeo. Il “Gran Premio della Montagna” al primo corridore transitato sul Passo della Colma è andato per gli uomini ad Alberto Gramegna e per le donne a Daniela Bergamaschi. Lo stesso Gramegna si è aggiudicato anche la vittoria maschile della “Combinata Vigezzina” mentre sul podio femminile è salita Graziella Grignaschi: questo particolare premio è stato riservato ai partecipanti ad entrambe le competizioni organizzate da “Ul Grup ad La Sfadiàa”: l’invernale “Cip in Vigezz” ed appunto “La Sfadiàa” estiva.
Anche quest’anno non sono mancati i premi legati al territorio. Il primo vigezzino è stato Ruben Mellerio di Malesco; la prima vigezzina Chiara De Stefani di Santa Maria Maggiore; il primo alpino Massimo Brunelli di Malesco.
Le classifiche complete sono disponibili sul sito http://www.trofeobonzani.it e le immagini, in continuo aggiornamento, sulla pagina Facebook “Ul Grup ad La Sfadiàa”.

(C.S)

Foto: Roberto Paniz

C.S.
Ricerca in corso...