La Pioda di Crana, i laghi alpini vigezzini e la natura della Val Grande protagonisti a Vocogno

Vocogno -

Una serata semplice, genuina, come doveva essere - e così è stato - nelle intenzioni degli organizzatori. Un momento conviviale all'insegna della montagna di casa nostra, quella vigezzina. Per questo viene archiviata come una serata piacevole quella di ieri alla locanda pizzeria  Marconi di Vocogno, storico locale valligiano, dove su iniziativa del gestore Michele Terruggia, è stata riproposta l'iniziativa "Montagne Vigezzine - immagini e racconti", lanciata la scorsa estate ed ora ripresentata in veste invernale. A cura di Marco De Ambrosis, Roberto Paniz e Raffaele Marini (tutti e tre componenti del Cai Vigezzo, De Ambrosis e Paniz sono due consiglieri, Marini è il presidente),sono stati proiettati filmati e immagini con tema la natura e i monti della Valle dei Pittori. De Ambrosis ha posto l'attenzione sui laghi alpini vigezzini, i 25 "occhi blu": laghi incastonati tra rocce severe oppure adagiati in una conca tra verdi praterie. Con Roberto Paniz è stata invece (ri)scoperta la Pioda di Crana:  in un centinaio di suggestive immagini ha condensato la sua passione per questa montagna che da tempo frequenta in tutte le stagioni, a piedi e con gli sci. Raffaele Marini ha infine proiettato un filmato frutto di anni di scarpinate alla scoperta della fauna selvatica della Valle Vigezzo, della Val Grande e più in generale, dell'Ossola: un impegno appassionato che ha trasmesso ai presenti con immagini uniche e suggestive. La serata si è conclusa con un ricco buffet, giusto epilogo per continuare a parlare di montagna davanti ad un piatto di affettati nostrani e un bicchiere di vino.

Redazione on line
Ricerca in corso...