La rabbia dei frontalieri: "La nostra vita messa in gioco tutti i giorni su questa strada pericolosa"

re -

Un'altra, l'ennesima frana. E monta la rabbia dei frontalieri. "Non possiamo tutti i giorni vivere con l'ansia di lasciarci le penne. Tanti colleghi mi hanno telefonato preoccupati, siamo davvero stanchi di questa sitiuazione di pericolo con cui conviviamo quotidianamente. La nostra vità è messa in gioco tutti i giorni. Non è una situazione più sostenibile" afferma dal Coordinamento provinciale dei frontalieri del VCO, Antonio Locatelli.

Marco De Ambrosis
Ricerca in corso...