La riapertura di Camedo? Giovanola: "E' stato merito di tutti"

Il presidente dell'Unione Montana Valle Vigezzo: "Locatelli voce fuori dal coro"

SANTA MARIA MAGGIORE -

"La riapertura del valico di Camedo è un risultato di tutti, nessuno escluso. Ringrazio pertanto tutti i parlamentari ed europarlamentari del territorio, la provincia e la Regione e soprattutto la Confederazione Svizzera". Così il presidente dell'Unione Montana Valle Vigezzo. Paolo Giovanola è determinato a fare chiarezza: "Lo ribadisco, è stata una conquista collegiale, perchè tutti si sono impegnati per questo obiettivo. La soddisfazione espressa da Antonio Locatelli e il suo ringraziamento a soli due parlamentari va letto come un mero parere persolale: il suo. E non rispecchia l'espressione dell'intero Coordinamento provinciale dei frontalieri del Vco. Al tavolo tecnico in provincia lui si siede, tra gli altri, con il sottoscritto, con il sindaco di Re Massimo Patritti, con il sindaco di Domodossola Lucio Pizzi e con tutti i presidenti delle Unioni. Per questo motivo come Unione ci dissociamo dalle sue dichiarazioni che non possiamo che intendersi a livello di espressione personale. Per noi, lo diciamo ancora una volta, c'è stato un impegno corale di tutti in questa battaglia e il nostro grazie va a tutti coloro che si sono attivati in questa direzione".

 

Ricerca in corso...