La terza De.Co. del Comune valorizzerà il prosciutto vigezzino

Dopo lo stinchéet e gli Gnoch da la Chigià

SANTA MARIA MAGGIORE -

Il percorso di tutela e valorizzazione dei prodotti tipici del territorio vigezzino prosegue quest'anno con l’assegnazione della De. Co (Denominazione Comunale),dopo quelle attribuite allo stinchéet e agli Gnoch da la Chigià, al prosciutto crudo vigezzino, conosciuto non solo in Italia (basti pensare che negli anni passati è sbarcato anche nei grandi magazzini Harrods di Londra).

Sarà dunque questo prodotto di qualità, affumicato in Val Vigezzo, a divenire porta bandiera del gusto vigezzino, eletto da anni quale simbolo dei salumi tipici ossolani e utilizzato nelle proprie ricette anche da chef stellati come Marco Sacco, due stelle Michelin al Piccolo Lago di Mergozzo.

La nuova De.Co. verrà ufficializzata nel momento più gustoso dell'anno, nel weekend del 21 e 22 ottobre, durante l'imperdibile appuntamento autunnale di Fuori di Zucca. Prima di allora dell’argomento si parlerà in consiglio comunale: durante la seduta di lunedì le assise saranno chiamate a deliberare l’attribuzione della De. Co, appunto, al prosciutto crudo vigezzino.

 

Ricerca in corso...