Lo storico bivacco di Bocchetta di Campo si rifà il look

Il presidente del Parco Val Grande: ''Abbiamo stimato una spesa di circa 20 mila euro ma la cifra potrebbe lievitare''

MALESCO -

Si rifà il look lo storico bivacco di Bocchetta di Campo, che sorge a 1995 metri di quota, nell’ampia prativa che divide la Val Pogallo dalla Val Grande, proprio di fronte al Pedum. Fu costruito nel  lontano 1897 per volontà del Cai Verbano-Intra con l'intenzione di adibirlo a punto tappa quale logico completamente del Sentiero Bove, l’impegnativa via attrezzata che compie il periplo della Val Pogallo, con partenza e arrivo a Cicogna. Distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale, fu poi ristrutturato nel 1999 e, nell’occasione, fu  diviso verticalmente in due parti: una adibita a bivacco; l’altra ad uso dei Carabinieri Forestali. Nei mesi scorsi il bivacco è stato però nuovamente danneggiato, questa volta dai vandali che hanno rotto i vetri e danneggiato gli infissi. Poi ci si è messo pure il maltempo, con le infiltrazioni d'acqua provocate dall'alluvione del 2 e 3 ottobre. Ora l'Ente Parco ha deciso di intervenire: "Stiamo programmando dei lavori  – spiega il presidente del Parco Val Grande, Massimo Bocci -. La ditta si recherà sul posto nei prossimi giorni per verificare concretamente la situazione. Al momento abbiamo stimato una spesa di circa 20 mila euro ma questa cifra potrebbe lievitare: tra i lavori certi da dover effettuare figurano la sistemare i serramenti e la tinteggiatura. Ma c’è anche da verificare il funzionamento della canna fumaria e di riparare un muro di sostegno che necessita di un intervento di consolidamento. Tutte opere che potrebbero purtroppo fare aumentare il costo inizialmente preventivato".

 

 

 

Ricerca in corso...