L'utilizzo dei droni da parte della Prociv, presentato a Malesco un progetto innovativo a livello provinciale

MALESCO -

Parte dalla Valle Vigezzo un progetto pilota, nel VCO, per l’utilizzo dei droni da parte della Protezione Civile. Il Gruppo comunale della Prociv di Malesco, con il supporto del Coordinamento territoriale di Verbania, ha presentato ieri in conferenza stampa l’iniziativa. Più che di droni occorre parlare di APR. “Si tratta in tutto e per tutto di un Aeromobile a Pilotaggio Remoto” ha spiegato Luigi Contin, del Centro Addestramento Idrone Flight School. Per guidare uno di questi dispositivi occorre infatti essere in possesso di un attestato e  attenersi alla normativa in materia. Per questo motivo verrà organizzato un corso, aperto a tutti e con esame finale, nel weekend del 16 e 17 marzo (info@idroni.net). Ma a Malesco si guarda anche ad una collaborazione con la Protezione Civile. “L’utilizzo dei droni risulta importante nella ricerca di dispersi e nel controllo del territorio in caso di calamità” ha spiegato Daniele Prelli, responsabile del Gruppo comunale di Protezione civile di Malesco. "Questo potrebbe diventare un progetto pilota, estendibile anche ad altre realtà di protezione civile della provincia del VCO” ha aggiunto Marco Santin, consigliere del Coordinamento Territoriale Protezione Civile di Verbania. “Il progetto – hanno evidenziato ancora  Contin – mira a portare Malesco a diventare un’eccellenza degli APR”.

Marco De Ambrosis
Ricerca in corso...