Malescorto 2020, è online il bando per l'invio dei cortometraggi

Visto il successo dell'ultima edizione anticipate le selezioni. Scadenza il 15 marzo

MALESCO -

La 20a edizione di Malescorto, andata in scena la scorsa estate, ha confermato il prestigio internazionale del festival, che insieme a Cortinametraggio è l'unica rassegna internazionale di corti ambientata sulle Alpi italiane. Con 918 cortometraggi giunti da ogni angolo del mondo, il festival vigezzino ha raggiunto un nuovo record di partecipanti.

Anche per questo l'organizzazione, in capo a Comune di Malesco ed Ecomuseo della Pietra Ollare e degli Scalpellini, ha deciso di anticipare la pubblicazione del bando per la partecipazione. Tutti i dettagli sono quindi già online nel bando pubblicato su www.malescorto.it: i cortometraggi dovranno pervenire -tramite le modalità indicate online- entro e non oltre il 15 marzo.

Anche quest'anno saranno molti i premi in palio: Premio Malescorto 2020 di €1.000, assegnato al regista del miglior corto in assoluto. Premio Cinema d'animazione 2020 di €200, assegnato alla Società di produzione del miglior corto d’animazione. Premio Maleschools di € 300, assegnato all’Istituto scolastico e ai responsabili della produzione del miglior corto realizzato dalle scuole. Premio Cinema e sviluppo sostenibile di €300, assegnato al regista del miglior corto ispirato a tematiche di carattere ambientale, naturalistico e di sostenibilità. Premio Trasmettere Architettura 2020 di € 400, assegnato alla società di produzione del corto ambientato nella miglior location interna o esterna. E ancora, il Premio Territori 2020 di €200, assegnato al regista del miglior corto girato nel territorio della Regione Insubrica, i premi Volontariato e solidarietà 2020 (speciale classifica con i seguenti premi: € 300 al primo classificato, € 200 al secondo ed € 100 al terzo),assegnati ai migliori corti ispirati al tema “volontariato e solidarietà” e infine le menzioni speciali Miglior corto documentario 2020, Miglior corto di finzione 2020 e Premio del pubblico 2020.

Il programma della 21ma edizione, in calendario dal 27 luglio al 1 agosto, sarà come sempre ricco: il cuore di Malescorto coincide con le proiezioni, ogni sera alle 21 presso il Cinema Comunale, dei cortometraggi della Selezione Ufficiale. Sabato 1 agosto la giornata conclusiva, con le premiazioni e la proiezione dei corti vincitori.

Tra le anticipazioni dell’edizione 2020 da segnalare la fase finale del progetto piemontese Videogiro, cui Malescorto aveva partecipato lo scorso anno, organizzando una serata ad hoc e un concorso a tema. Ora il progetto è giunto alla fase finale e Malesco ospiterà il prossimo 29 febbraio (ore 21 presso il Cinema Comunale) le proiezioni dei corti in concorso. Tra questi anche quello del vigezzino d'adozione Massimiliano Riotti, dal titolo 'Valle Vigezzo': il lavoro del talentuoso videomaker mostra le diverse esperienze di quattro personaggi insella ad una bicicletta alla scoperta di sentieri, percorsi e paesaggi della Valle Vigezzo.

Dal 14 febbraio al 7 marzo, inoltre, Montebelluna, località delle Dolomiti bellunesi, ospiterà il festival Naturæ, rassegna di film, incontri e immagini dedicati al tema del rapporto tra uomo e natura. Tra i lavori proiettati, grazie alla collaborazione nata tra le due realtà, ci sarà anche un corto del festival di Malesco.

L'edizione 2020 del Festival Internazionale di Cortometraggi Malescorto si fregia del patrocinio di Regione Piemonte, Ente Parco Nazionale Val Grande, Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori delleprovince di Novara e Verbano Cusio Ossola, Associazione Musei dell’Ossola e Centro Servizi per il TerritorioNovara-Vco.

Ricerca in corso...