Nuove sinergie tra il Soccorso Alpino Valle Vigezzo e i vigili del fuoco di Santa Maria Maggiore

Sono state messe a punto durante le ricerche di Daniele Ramoni

VALLE VIGEZZO -

Si respira ancora tanta tristezza e incredulità in Valle Vigezzo per la tragica scomparsa di Daniele Ramoni, il 47enne di Finero vittima di un incidente alle pendici del Pizzo Ragno. Per due giorni i soccorritori hanno perlustrato i versanti della montagna, fino al triste ritrovamento del corpo senza vita del vigezzino. Nelle ricerche sono state impegnate decine di uomini e di mezzi, con l'ausilio anche delle nuove tecnologie, come quelle dei droni. Il capo distaccamento dei vigili del fuoco volontari di Santa Maria Maggiore, Maurizio Ruga e il responsabile della stazione Valle Vigezzo del soccorso alpino, Davide Allesina, intendono esprimere alcuni ringraziamenti dalle colonne di Ossolanews. "Ringraziamo - fanno sapere - il Comando di Alessandria dei vigili del fuoco per i droni e il Comando di Varese per il nuovo sistema di ricerca apparati telefonici sistema "Dedalo", il Comando provinciale dei vigili del fuoco di Verbania, i volontari della stazione Valle Vigezzo e della Decima delegazione Valdossola del soccorso alpino civile, il Sagf, l'Aib Valle Vigezzo. Ringraziamo inoltre i famigliari dei volontari, il sindaco di Malesco Enrico Barbazza, i volontari dell'Ambulanza di Valle e i privati e gli esercizi commerciali per averci fornito i viveri. Inoltre un ringraziamento sincero va agli alpigiani dell'alpe Geccio e di Campra che ci hanno aperto le porte delle loro baite per farcele utilizzare come base operativa per le ricerche, viste le critiche condizioni meteo".

Ricerca in corso...