Statale 337, sopralluogo di tecnici e progettisti per l'avvio dei lavori

Ora si attende il via libera da Roma

re -

Sopralluogo per l'avvio dei lavori di sistemazione dei versanti montani tra Re e il confine di Ponte Ribellasca. All'incontro sul campo erano presenti i progettisti e i tecnici delle tre ditte che hanno in appalto i lavori, i vertici regionali di Anas e il presidente dell'Unione Montana Valle Vigezzo, Paolo Giovanola, il sindaco di Re Massimo Patritti e il vice sindaco di Villette Gim Bonzani. "Il progetto è pronto - spiega Giovanola - si attende solo il via l'opera ai lavori da Roma. Da parte nostra abbiamo chiesto nuovamente di avere un cronoprogramma dettagliato sia per questi interventi da 10 milioni di euro, che per quelli da 60 milioni che riguarderanno la sistemazione definitiva della statale 337. I ritardi ci sono stati, ci avevano assicurato la partenza della prima trance delle opere ad agosto, siamo ormai alla fine di settembre: speriamo davvero che a giorni le imprese possano iniziare a lavorare". E' abbastanza fiducioso il sindaco di Re: "Il sopralluogo con le imprese deve essere letto in chiave positiva, ci hanno assicurato che i lavori partiranno a breve, stanno definendo gli ultimi dettagli. Ovviamente – dichiara Massimo Patritticontinueremo a monitorare con attenzione la situazione". Cauto ottimismo anche da parte dei frontalieri: "Non vogliamo farci troppe illusioni, ai ritardi di Anas siamo ormai abituati e non si deve abbassare la guardia – afferma Antonio Locatelli, dal Coordinamento provinciale dei frontalieri del Vco -. Confidiamo comunque nell’operato del sindaco di Re, che sta seguendo in modo puntuale la questione, e dell’Unione montana e auspichiamo davvero ci sia presto una svolta positiva, anche perchè l'inverno è ormai alle porte".

Ricerca in corso...