Vertice romano sulla SS 337, Patritti: "Attendiamo al più presto da Anas il cronoprogramma delle opere"

re -

Un cauto ottimismo. Il sindaco di Re, di ritorno dal vertice romano con Anas, non si sbilancia ma cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno. "Auspichiamo concretezza e ad Anas abbiamo chiesto un cronoprogramma che ci dovrebbero consegnare entro una quindicina di giorni. Quello che vogliamo – spiega Massimo Patritti - è che vengano rispettate le tempistiche e non si cambino sempre le carte in tavola. I vertici di Anas hanno parlato anche delle difficoltà che ci saranno per la chiusura della strada: un tema delicato, certo, ed è nostra intenzione che i disagi per i frontalieri e gli automobilisti in genere siano limitati al massimo ma ancor prima di affrontare questa problematica vogliamo che la discussione con Anas sia incentrata sulle tempistiche, ci devono garantire tempi certi di intervento, per questo attendiamo il cronoprogramma delle opere, per poter poi fare le nostre valutazioni". E sui lavori inerenti la strada della Valle Cannobina, Patritti, unitamente al presidente dell'Unione Montana Valle Vigezzo, Paolo Giovanola, tiene a precisare: "Qualora dovessero essere eseguiti dei lavori lungo questa strada, le risorse finanziarie - sia chiaro - dovranno essere prese da un'altra parte, non si pensi di andare a intaccare i fondi già  previsti per la 337".

 

Marco De Ambrosis
Ricerca in corso...