Zanoletti: "Dal Prefetto rassicurazioni che al momento non è previsto l'arrivo di migranti a Druogno"

Resta alta però la tensione in paese e la popolazione non ha intenzione di abbassare la guardia

druogno -

"Nessun arrivo di migranti è previsto a Druogno". A dichiararlo è il sindaco Marco Zanoletti, dopo l'incontro a Villa Taranto con il prefetto. "Ho avuto rassicurazioni che non c'è nessun accordo al momento e che quindi non vi è alcuna convenzione con cooperative o privati per ospitare profughi in paese" precisa il primo cittadino che però vuole continuare a tenere alta l'attenzione sulla questione, dopo il partecipato incontro di stamane in municipio. "A Druogno il problema è molto sentito, nel capoluogo resiedono circa 400 persone e non è assolutamente concepibile ipotizzare l'integrazione di 40 migranti, un numero troppo elevato rispetto alla popolazione". Rassicurazioni arrivano anche direttamente dalla Prefettura. "Al momento questo Ufficio conferma che, dopo ulteriore colloquio appena intercorso con il sindaco del Comune di Druogno - dichiara in una nota stampa il prefetto Iginio Olita - in atto non è prevista la destinazione di richiedenti asilo in strutture del Comune di Druogno". La situazione parrebbe dunque essersi chiarita e il clima di tensione dovrebbe pertanto ridimensionarsi. I druognesi non sono però intenzionati ad abbassare la guardia e ribadiscono che sono pronti anche ad azioni eclatanti nel caso in cui si dovesse (ri)presentare l'ipotesi - nel concreto - di un arrivo massiccio di richiedenti asilo in paese.

Marco De Ambrosis
Ricerca in corso...