/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 17 febbraio 2021, 13:00

Montagna dimenticata, Sonzogni: ''In 10 anni non siamo ancora partiti con le Aree Interne''

Il sindaco di Vanzone: “Le decisioni vengono prese lontano, dove non conoscono le realtà dei territori”

Montagna dimenticata, Sonzogni: ''In 10 anni non siamo ancora partiti con le Aree Interne''

È una cosa inqualificabile. Bastava dire le cose prima”. Così parla Claudio Sonzogni, sindaco di Vanzone con san Carlo, da decenni in prima fila per cercare di salvaguardare la montagna, che troppo spesso riempie la bocca dei politici ma resta dimenticata. L’ultimo sgarro fatto con la chiusura in poche ore delle stazioni sciistiche la dice lunga di come la politica romana a dei partiti tenga in considerazioni le terre alte.

Le decisioni vengono prese lontano dalle nostre zone, dove non conoscono le realtà dei territori, non sanno della fatica degli operatori per ripartire, degli accorgimenti fatti. La montagna non gode di attenzione” aggiunge Sonzogni che abbiamo sentito in queste ore.

Un esempio delle parole che non si concretizzano arriva dalla Aree Interne.

Sul questo tema - spiega il sindaco - in Valle Anzasca dovrebbero arrivare molti investimenti.  Abbiamo fatto moltissimi incontri dal 2011, quando venne a Domodossola l'allora ministro Barca: dopo 10 anni non siamo ancora partiti. La firma sull'accordo di programma continua a slittare e intanto succede che i privati che si erano detti disponibili a compartecipare ad alcuni interventi potrebbero dopo tanti anni non essere più disposti a farlo”.

Renato Balducci

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore