/ Turismo

Che tempo fa

Cerca nel web

Turismo | 20 febbraio 2021, 20:03

Il sindaco di Macugnaga Corsi: "In paese è pieno di turisti, ma gli impianti restano chiusi. La montagna merita maggior rispetto" VIDEO

Anche nella Perla del Rosa il Flash Mob della Montagna

Il sindaco di Macugnaga Corsi: "In paese è pieno di turisti, ma gli impianti restano chiusi. La montagna merita maggior rispetto" VIDEO

Alle 16.30 di oggi Macugnaga si è fermata e virtualmente unita  a tutte le altre stazioni invernali del Piemonte.

Con questo flash mob il mondo della montagna intende richiamare l’attenzione sull’importanza del comparto neve per l’economia dei territori montani e lanciare un segnale forte in un momento di emergenza così profondo.
La montagna ha fatto sentire la sua voce. È in gioco il futuro di decine di migliaia di imprenditori, lavoratori e delle loro famiglie.
Gli operatori turistici e commerciali della montagna, chiedono rispetto, possibilità di lavorare e ristori in grado di compensare le gravi perdite che si prolungano oramai da un anno.
Stefano Corsi, Sindaco di Macugnaga precisa: “Oggi, Carnevale ambrosiano, nel nostro paese sono presenti almeno duemila turisti, quasi tutti proprietari di seconde case. Si vedono in giro centinaia di praticanti sci alpinisti o ciaspolatori sia nel Comprensorio Belvedere-Zamboni sia verso il Lago delle Fate, Quarazza. È una boccata d’ossigeno vitale per le attività commerciali che finalmente riescono a lavorare. Vorrei però che qualcuno spiegasse, a noi tutti, il perché dell’assurda decisione di non far aprire gli impianti di risalita, non permettere a tutta questa gente di sciare in libertà, ai maestri di insegnare, ai rifugisti di poter aprire nel pieno rispetto della normativa. La montagna merita un maggior rispetto!”.

 

Walter Bettoni

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore