/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 25 marzo 2021, 08:02

Busta con polvere sospetta spedita all'assessore Icardi: dentro c'era topicida

Sul plico consegnato all'assessore alla sanità, la scritta: 'Esplosivo'

Busta con polvere sospetta spedita all'assessore Icardi: dentro c'era topicida

Un plico contente della polvere, e la scritta "esplosivo", è stata recapitata ieri all'assessorato alla Sanità della Regione Piemonte. Indirizzata all'assessore Luigi Icardi, coordinatore Salute della Conferenza delle Regioni, è stata intercettata dal personale in servizio negli uffici torinesi di corso Regina Margherita. Lo riporta l'Ansa.

La Questura del capoluogo piemontese ha subito avviato le indagini, affidate alla Digos, per identificare la provenienza della busta. Secondo i primi accertamenti, la polvere sarebbe topicida.

"Aspetto i risultati delle indagini, ma sono assolutamente sereno e continuo a lavorare per il Piemonte, come ho fatto sempre in tutti questi mesi", ha commentato, all'Ansa, l'assessore Icardi. "Quando è intervenuta la polizia ero in videoconferenza con Roma - prosegue - e non mi sono neppure fermato. L'area della segreteria è stata isolata e poi la busta portata via".

Le indagini dovranno stabilire se si trattava davvero di topicida. "Se fosse così potrebbe servire per le cantine dell'assessorato, magari qualche topo c'è", scherza Icardi. "Non so se considerare questo episodio come una minaccia reale o una goliardata - conclude - ma non sono affatto preoccupato rispetto al comportamento adottato in tutto questi mesi, da parte mia come di tutti i dirigenti dell'assessorato".

Solidarietà è arrivata dalla Lega Nord: "Intimidazioni farneticanti che certo non scalfiranno l’impegno e la dedizione che il nostro assessore ha dimostrato nell’affrontare una battaglia epocale come quella contro la pandemia - commenta il presidente Preioni a nome di tutti i consiglieri della Lega -, una lotta quotidiana che oggi sta entrando nel suo momento supremo, quello delle vaccinazioni. Schiena dritta e coraggio nelle scelte, due caratteristiche che hanno sempre contraddistinto il suo ruolo alla guida della Sanità piemontese. E che certo le minacce di qualche folle vigliacco non sapranno incrinare: serenità e lavoro incessante, al di là di qualunque avvertimento criminale, restano le parole d’ordine per sconfiggere il Covid, come ricordato dallo stesso assessore Icardi”.

Redazione Torino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore