/ Cultura e spettacoli

Che tempo fa

Cerca nel web

Cultura e spettacoli | 22 aprile 2021, 10:00

Stresa Festival, nuove anticipazioni: Uri Caine proporrà temi popolari cari a Stravinskij, Bollani si ispira a 'Jesus Christ Superstar'

Nuove rivelazioni sui concerti che andranno in scena dal 9 al 25 luglio e che offriranno jazz e improvvisazione

Stresa Festival, nuove anticipazioni: Uri Caine proporrà temi popolari cari a Stravinskij, Bollani si ispira a 'Jesus Christ Superstar'

In attesa del programma completo, che sarà disponibile durante il mese maggio Stresa Festival ha già rivelato quali saranno i grandi protagonisti di quest'anno.

Ora arrivano nuove informazione in più sui concerti che andranno in scena dal 9 al 25 luglio e che offriranno jazz e improvvisazione. Le esibizioni non si svolgeranno tutte le sere del periodo indicato e le location saranno Stresa, Verbania e le isole. A luglio, come già anticipato, serate d’eccezione con Uri Caine e Stefano Bollani al piano solo e due giovani pianisti, Enrico Zanisi e Alessandro Lanzoni. Gonzalo Rubalcaba torna a Stresa con una proposta di musica cubana insieme a Aymée Nuviola. E poi Alessandro Baricco porta Dante e celebra l'eccezionale contributo del poeta fiorentino alla cultura italiana e mondiale.

Qualcosa in più è stato rivelato sui contenuti proposti da Bollani e Caine. Uri Caine proporrà i temi popolari che hanno ispirato Stravinskij nella prima delle tre serate dedicate al pianoforte nel jazz. 'Jesus Christ Superstar' è invece il tema che ha ispirato Stefano Bollani. Anche lui al piano solo, subito dopo Caine, si misurerà con la sua geniale invenzione ispirata al capolavoro di Andrew Lloyd Webber.

Ricordiamo che la seconda parte riprende il 19 agosto con un concerto affidato a due giovani donne: accanto alla venticinquenne direttrice Nil Venditti ci sarà Alexandra Dovgan, a soli 13 anni pianista dal talento raro; insieme a loro, per la prima volta a Stresa, la storica Stuttgarter Kammerorchester.

Il 27 agosto una celebrazione speciale. Quello stesso giorno del 1962 le Settimane Musicali di Stresa furono inaugurate da un concerto dell’Orchestra del Teatro alla Scala: quest'anno la Filarmonica calcherà il palco del Palazzo dei Congressi diretta da Gianandrea Noseda con Mario Brunello: il passaggio di testimone della direzione artistica coincide con i sessant’anni di Festival.

Celebrati saranno anche Stravinskij e Piazzolla con omaggi in forma di musica, danza o teatro. Petruška sarà un fil rouge lungo tutto il programma così come il tango del musicista argentino risuonerà con Kremerata Baltica & Gidon Kremer e con Pablo Ziegler, storico pianista di Piazzolla, insieme alla giovanissima Orchestra Senzaspine.

Per la prima volta al Festival, il violoncello di Giovanni Sollima proporrà le Suite di J.S. Bach, mentre a distanza di un anno torna la nostra grande Beatrice Rana al pianoforte in uno spettacolo di danza, omaggio a Stravinskij, assieme ad alcune star del balletto internazionale.

Tra le formazioni più importanti al mondo e per la prima volta a Stresa, L’Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta da Daniele Gatti chiuderà l’edizione 2021.

Il programma dettagliato sarà disponibile prossimamente, insieme all'apertura della biglietteria.


Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore