/ Territorio

Che tempo fa

Cerca nel web

Territorio | 02 maggio 2021, 16:20

Aree Protette dell’Ossola, al via il 10 maggio il primo webinar sul turismo che “fa bene”

Affronterà il tema dell'aspetto rigenerativo: dopo la pandemia, le persone cercano sempre di più occasioni in cui natura e cultura aiutino a rigenerare il corpo e lo spirito

Aree Protette dell’Ossola, al via il 10 maggio il primo webinar sul turismo che “fa bene”

Il progetto Interreg Healps 2 nasce per favorire lo sviluppo sostenibile delle regioni alpine, attraverso  il riconoscimento dello spazio alpino come luogo di promozione della salute e del benessere. L’obiettivo dei 10 partner di 5 nazioni che hanno dato vita a Healps2 è costruire, grazie ad un’ampia  gamma di attività, un modello innovativo per lo sfruttamento responsabile delle risorse naturali legate  al turismo della salute.  

Le Aree Protette dell’Ossola sono una delle destinazioni pilota che applicheranno le tecniche e gli  strumenti innovativi prodotti dal progetto per creare nuovi modelli turistici in grado di rispondere alle  richieste dei visitatori e allo stesso tempo rafforzare la coesione, la resilienza e il tessuto economico  delle comunità locali. 

In questo ambito di progetto, l’Ente Gestione delle Aree Protette dell’Ossola organizza 5 webinar in collaborazione con ARS.UNI.VCO, ciascuno dei quali affronterà il tema su come il turismo in montagna  possa evolvere facendo leva su diversi aspetti, tutti legati a salute e benessere.

I webinar si svolgeranno dal 10 maggio al 7 giugno ogni lunedì dalle 16:30 alle 17:15 circa e saranno  condotti da Stefania Cerutti, direttore del Centro Interdipartimentale UPONTOURISM dell’Università  del Piemonte Orientale, accompagnata da ospiti esperti negli ambiti di volta in volta trattati. La  partecipazione è gratuita previa registrazione. 

Il primo appuntamento sarà il 10 maggio alle 16:30 sul tema del turismo rigenerativo: dopo la  pandemia, le persone cercano sempre di più occasioni in cui natura e cultura aiutino a rigenerare il  corpo e lo spirito. Oltre che per le vacanze, questi luoghi sono ambìti anche per lavorare in smart  working. Durante l’incontro, Giampaolo Viglia (University of Portsmouth & Univda) presenterà le  tendenze del turismo rigenerativo, mentre Davide Bolognini presenterà l’esperienza del Parc Mont  Avic, del quale è presidente. 







C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore