/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 12 maggio 2021, 12:35

E' una domese la donna accusata di offese al Presidente Mattarella

Le indagini sono condotte dalla Procura della Repubblica di Roma

E' una domese la donna accusata di offese al Presidente Mattarella

C’è anche una donna di origini ossolane tra le persone perquisite e indagate nell’ambito dell’indagine per minacce a offese al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Lo si apprende dopo la perquisizione dei carabinieri del Ros del Reparto Anticrimine, coordinati dal procuratore capo Michele Prestipino con i pm Eugenio Albamonte e Gianfederica Dito della Procura di Roma.

La donna , 44 anni, domese di nascita ma milanese di adozione, fa la spola tra Milano e l’Ossola con frequenza. Ha un passato come responsabile di uffici stampa e comunicazione,  anche se si definisce ricercatrice indipendente ed esperta in immigrazione, geopolitica e analisi di dati, reporter, collaboratrice diverse testate specializzate, italiane ed estere.  Ed è a Domodossola che è carabinieri del Ross sono arrivati nelle scorse ore per eseguire le perquisizioni.

E’ stata più volte alla ribalta delle cronache per le sue posizioni anti immigrazione, che l’hanno portata a seguire ogni minima mossa delle organizzazioni umanitarie impegnate nel recupero in mare di rifugiati e migranti.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore