/ Associazioni

Che tempo fa

Cerca nel web

Associazioni | 13 maggio 2021, 12:55

In Vigezzo si cercano volontari per la consegna dei pasti a domicilio

“ Oltre a portare un pasto caldo puoi essere un raggio di sole in una giornata nuvolosa”

In Vigezzo si cercano volontari per la consegna dei pasti a domicilio

A seguito delle riaperture delle attività e degli impegni lavorativi dei volontari, l’Associazione Silenziosi Operai della Croce della Rsa di Re è alla ricerca di nuove persone che entrino a far parte del gruppo del progetto di consegna pasti a domicilio agli anziani della Valle Vigezzo. Il servizio di consegna pasti, nato più di un anno fa inizialmente con i contributi dei progetti “La cura è di casa” e “A Casa con Te” della Fondazione Compagnia San Paolo, è poi proseguito in maniera autonoma grazie all’Associazione Silenziosi Operai della Croce di Re.

«È un'attività di fondamentale importanza che garantisce il pranzo dal lunedì al venerdì a 24 utenti, cosi distribuiti: 10 a Malesco, 5 a Re, 1 a Toceno, 6 a Craveggia, 1 a Santa Maria Maggiore, 1 a Druogno», spiegano i promotori. Il servizio è reso possibile grazie anche alla partecipazione della Protezione Civile e della Società Operaia; un’esperienza che tutti descrivono come positiva, scoprendo quanto essere utile al prossimo dia gioia e arricchisca la vita. I volontari sono “sentinelle” che, oltre ad attuare un leggero monitoraggio giornaliero, hanno un ruolo fondamentale anche dal punto di vista relazionale: per la persona anziana il momento del pasto diventa un’occasione per socializzare e recuperare parte dei rapporti con la comunità.

Dice una volontaria: «Oltre a portare un pasto caldo puoi essere un raggio di sole in una giornata nuvolosa». «In questi mesi - proseguono gli organizzatori del progetto - sono cresciuti la sintonia e l’affiatamento tra i volontari, così come l’affetto per gli utenti; il sorriso sul volto degli anziani esprime tutta la loro gratitudine per questo “piccolo” gesto di grande rilevanza. “Fare del bene fa bene” è diventato il motto del gruppo che sintetizza la percezione di ricevere di più di quanto danno. Così i volontari esortano altri, anche giovani, ad unirsi a loro e condividere questa esperienza tanto utile e gratificante. Un piccolo gesto che per molti anziani può significare molto».

«I volontari sono i miei angeli - dice un fruitore del servizio - se non ci fossero loro a portarmi il pasto, io non mangerei perché ormai non riesco a fare più tante cose. È un miracolo!». Per informazioni relative all’esperienza: Donatella 347.1172123, Luana 347.3732993; per adesione: Segreteria Rsa Re 0324.97156.

Francesca Pinto

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore