/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanità | 18 maggio 2021, 17:40

"Prestazioni aggiuntive infermieri, una situazione da monitorare con attenzione"

Valle (Pd): "Si organizzi nel modo migliore il lavoro degli eroi in prima linea"

"Prestazioni aggiuntive infermieri, una situazione da monitorare con attenzione"

“Ho interrogato l’Assessore alla Sanità Icardi per fare il punto sulle risorse che la Regione ha previsto per l’acquisto di prestazioni aggiuntive del personale infermieristico impegnato nella somministrazione dei vaccini anti-Covid sia sufficiente a far fronte al lavoro eseguito fino a oggi”, spiega il consigliere del Partito Democratico Daniele Valle.

Nel marzo scorso – prosegue Daniele Valle – è stata raggiunta un’intesa tra la Regione Piemonte e le Organizzazioni sindacali del settore e a fine aprile la Giunta ha previsto per l’anno 2021 di destinare 4 milioni all’acquisto delle prestazioni aggiuntive del personale del comparto. Tuttavia, con l’accelerazione del piano vaccinale e una richiesta sempre maggiore di presenza di infermieri mi chiedo se queste risorse saranno sufficienti”.

L’Assessore Icardi, nella sua risposta, ha precisato che il budget dei 4 milioni è finalizzato a fronteggiare le situazioni in cui non vi siano le condizioni per un rapido reclutamento del personale, aggiungendo che la scorsa settimana è stata avviata una rilevazione presso le ASR finalizzata a definire i Piani di Attività Programmata di Prestazioni Aggiuntive per l’anno 2021 e il consuntivo per i mesi di gennaio – aprile 2021 al fine di rivedere il budget. Tra l’altro la Direzione Sanità ha comunicato alle Asl la possibilità di ottenere prestazioni aggiuntive per le attività vaccinali per un tetto massimo 7 milioni 364mila euro. Ulteriori 7 milioni per prestazioni aggiuntive che arrivano dal Governo. Sarà mia cura monitorare la situazione e verificare quali saranno le indicazioni delle Asl. Occorre organizzare nel modo migliore queste fasi cruciali della campagna vaccinale, prestando la massima attenzione ai carichi di lavoro degli infermieri, eroi che si sono spesi in prima linea durante tutta pandemia e che adesso si stanno sacrificando per accelerare l’uscita dal tunnel” conclude Valle.





C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore