/ Territorio

Che tempo fa

Cerca nel web

Territorio | 02 giugno 2021, 14:00

Sguardi su Domo e la Valle Antrona dalla vetta del Moncucco, seduti sulla panchina FOTO

L'idea di posarla, vicino alla croce, è venuta a Walter Comazzi e al gruppo di ragazzi di Vagna

Sguardi su Domo e  la Valle Antrona dalla vetta del Moncucco, seduti sulla panchina FOTO

Dal Lusentino su fino a Foppiano e poi ancora, con un po' di fatica per il percorso che diventa decisamente più ripido, fino a Casalavera. Solo quando arriviamo al laghetto possiamo tirare un attimo il fiato, mentre guardiamo la nostra meta, lassù.

Il Moncucco è da sempre meta frequentata dagli scialpinisti in inverno e dagli escursionisti in tutte le stagioni. Complici i recenti limiti agli spostamenti dettati dalla pandemia, con il permesso di compiere solo uscite di prossimità, la montagna di Domodossola è diventata ancora più frequentata e oggetto di una piacevole (ri)scoperta da parte degli ossolani. I quali ora in vetta troveranno una sorpresa...rigenerante.

Accanto alla croce è stata infatti posizionata una panchina in legno "bifronte", da cui comodamente seduti, mentre ci riprendiamo dalle fatiche della nostra salita, possiamo ammirare il vasto panorama su Domodossola e la Valle Antrona ma anche sulla cerchia delle cime di Beura e Trontano, al confine con la Val Grande. l'idea di posarla lassù è venuta a Walter Comazzi, gestore del ristorante La Roccia, a Lusentino e resa possibile grazie alla collaborazione di un gruppo di amici di Vagna.

"La panca - spiegano i ragazzi di Vagna- ha doppio schienale: metà guarda verso Domodossola e metà verso la Valle Antrona. Pensiamo sia la prima panca in vetta nella zona del Ossola. Un piccolo sogno che si avvera".

Marco De Ambrosis

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore