/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanità | 10 giugno 2021, 13:13

Vaccino in farmacia, Cirio: “Prenotazioni al via dalla prossima settimana”. VIDEO

Il governatore conferma l'imminente avvio della campagna ed elogia le somministrazioni nelle aziende. Previsto un incontro con medici e pediatri

Vaccino in farmacia, Cirio: “Prenotazioni al via dalla prossima settimana”. VIDEO

Dalla prossima settimana sarà possibile prenotare le vaccinazioni presso le farmacie”: a confermare l'imminente avvio della campagna è stato il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio a margine dell'inaugurazione del nuovo centro per le cure palliative dell'ASL di Torino.

“Piemonte al 90% del target Figliuolo ma vogliamo fare di più”

La data, così come i numeri previsti, verranno ufficializzati a breve: “Abbiamo ricevuto le adesioni - ha dichiarato il governatore – e siamo pronti a partire: i numeri dimostrano che la nostra performance vaccinale è tra le migliori, con il 90% rispetto al target stabilito dal commissario Figliuolo. Nonostante questo vogliamo migliorare ulteriormente le nostre prestazioni colmando il 10% mancante, prima vacciniamo tutti e prima ripartiremo”.

Incontro con medici di famiglia e pediatri

Nel tardo pomeriggio, nel frattempo, è previsto un incontro con i medici di famiglia e i pediatri: “Stiamo facendo – ha proseguito Cirio – un grande lavoro di ricerca e sensibilizzazione sugli over 60, agevolando chi ha difficoltà con la pre-adesione online con l'obiettivo di rendere più allettante la possibilità di vaccinarsi. Quello dei bambini è invece un tema molto delicato su cui daremo informazioni più precise dopo l'incontro di oggi”.

La campagna vaccinale nelle aziende è un vantaggio per tutti

In conclusione, Cirio ha elogiato la campagna vaccinale nelle aziende“Siamo la prima regione in Italia – ha concluso – a realizzarle: ieri ho visitato la Merlo di Cervasca, in grado di vaccinare tutti i 1.200 dipendenti. Questo è un vantaggio per l'azienda che mette in sicurezza i dipendenti, per la Regione che risparmia fornendo solo il materiale sanitario e per gli hub vaccinali pubblici che possono dare la priorità ad altre categorie di popolazione”.

Redazione TorinOggi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore