/ Associazioni

Che tempo fa

Cerca nel web

Associazioni | 21 giugno 2021, 18:10

I volontari dell'Ana hanno restaurato le postazioni militari all’Alpe Paione

In Val Bognanco si è svolta l’esercitazione sezionale per gli Alpini del Gruppo di Protezione Civile

I volontari dell'Ana hanno restaurato le postazioni militari all’Alpe Paione

I volontari di Protezione Civile della Sezione A.N.A. di Domodossola sono stati impegnati lo scorso sabato 19 giugno nell’esercitazione sezionale volta al mantenimento delle capacità operative del Gruppo.

Il Coordinatore Salvatore Attinà, in accordo con il Comune di Bognanco e i locali Alpini rappresentati dal Capo Gruppo Giuseppe Pellanda, ha individuato come sito di svolgimento dei lavori le postazioni militari in disuso poste fra l’Alpe Paione e la cima Costa del Dosso.

Dopo un’attenta ricognizione svolta nelle giornate precedenti, sono state identificate quattro postazioni sormontate da un “posto comando”. I “fortini” vennero edificati con funzione addestrativa e operativa dagli Alpini del Battaglione Intra nel ventennio fra le due guerre mondiali.

A giudicare dalla posizione, le postazioni vennero concepite per ospitare le armi, mortai e mitragliatrici pesanti, che costituivano il supporto alla manovra per gli Alpini dello storico Battaglione locale.

Dodici volontari del Gruppo di Protezione Civile A.N.A., coadiuvati da altrettante Penne Nere del Gruppo di Bognanco, hanno svolto i lavori di pulizia e ripristino muovendosi sulla complessa pietraia che caratterizza il versante.

Le postazioni sono state liberate dalla vegetazione che le ingombrava e le lastre di pietra che le racchiudevano a protezione risistemate secondo la logica originaria.

Una volta rimossi i depositi di materiale terroso accumulati nei decenni, sono stati riportati alla luce i gradini, le nicchie per le casse di munizioni e le basi d’appoggio utili, un tempo, al posizionamento delle armi.

Attraverso i lavori di pulizia, gli Alpini del Gruppo di Protezione Civile e del Gruppo di Bognanco hanno potuto simbolicamente rendere omaggio alla tenacia e al sacrificio delle Penne Nere verbanesi, cusiane e ossolane del Battaglione Intra che, durante i due conflitti mondiali e la campagna in Africa Orientale, si sono distinte per valore ed eroismo.

L’esercitazione sezionale si è conclusa positivamente cogliendo la soddisfazione del Coordinatore del Gruppo di Protezione Civile e di tutti i volontari intervenuti.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore