/ Territorio

Territorio | 26 giugno 2021, 12:00

Devero, ripristinato il sentiero del Lago delle Streghe

Le Aree Protette dell’Ossola, il Comune di Baceno con le squadre Aib, il Consorzio Alpe Devero e i volontari del CAI di Borgomanero hanno dato reso di nuovo percorribile il percorso

Devero, ripristinato il sentiero del Lago delle Streghe

Le Aree Protette dell'Ossola hanno istituito quest'anno la Giornata della Conservazione, un momento dedicato al ripristino degli habitat della rete natura 2000 attraverso il fondamentale ruolo della manutenzione ad opera dell'uomo. Si è tenuta la prima edizione mercoledì 23 giugno 2021: un nutrito gruppo di volontari e operatori di varia provenienza è stato impegnato in una giornata di lavori per ripristinare la percorribilità del sentiero che costeggia il Lago delle Streghe presso l’Alpe Crampiolo.

La zona era stata interessata, nel febbraio 2021, da un'importante valanga che ha depositato materiale legnoso e detriti che rendevano molto difficoltoso percorrere il sentiero sommerso da tronchi, rami e ramaglia. Nessun problema, invece, per lo specchio d’acqua, che ha mantenuto tutto il suo fascino e la sua funzionalità di laghetto sorgivo.

Nonostante le previsioni meteo incerte, le Aree Protette dell’Ossola, il Comune di Baceno con le squadre A.I.B (Anti Incendio Boschivo), il Consorzio Alpe Devero e i volontari del CAI di Borgomanero hanno dato vita ad un’efficace collaborazione che nel giro della mattinata del 23 giugno ha messo in sicurezza l’area, ripristinato l'habitat, e reso di nuovo percorribile il sentiero.

Il Lago delle Streghe (anche detto Lago Azzurro) è una delle località più frequentate del Parco Veglia Devero. “È anche un ambiente delicato -sottolinea l'Ente Gestione Aree Protette dell'Ossola-, caratterizzato dalla presenza di torbiere e mosaici di vegetazione arbustiva e arborea. Per questo, mentre è fondamentale garantire la migliore percorribilità dei sentieri e ridurre le 'divagazioni' fuori dalle tracce (da qui la necessità di intervenire per ripristinare accessi e tracciati), invitiamo tutti a frequentare questi luoghi con attenzione e delicatezza. Un grazie di cuore a tutti i partecipanti che hanno lavorato con professionalità, interesse, attenzione e grande partecipazione per ripristinare il sentiero”.

(Credits Foto D. Piazza)




C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore