/ Territorio

Territorio | 05 settembre 2021, 13:20

Sensazionali scoperte archeologiche in Anzasca

"Si tratta delle prime testimonianze di frequentazione preistorica in valle''

Sensazionali scoperte archeologiche in Anzasca

Durante alcune sue uscite sui monti d’Anzasca, Giovanni Lana ha rinvenuto alcuni importanti reperti archeologici. Rinvenimenti fatti sia nel Comune di Ceppo Morelli che in quello di Calasca Castiglione. Lana, nel primo caso, ha rinvenuto un utensile in selce. Successivamente, due oggetti ceramici di età romana e un secondo utensile in selce il tutto nel territorio calaschese.

Tutti i reperti trovati sono stati consegnati al Civico Museo Archeologico di Mergozzo la cui conservatrice archeologa, Elena Poletti Ecclesia, dice al giornale “Il Rosa” che “gli oggetti in selce, una lama e un raschiatoio, rivestono una notevole rilevanza poiché si tratta delle prime testimonianze di frequentazione preistorica della Valle Anzasca”.

 

Walter Bettoni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore