Turismo - 19 settembre 2021, 11:00

Distretto Turistico dei Laghi, i tour operator internazionali tornano nel VCO

Provenienti da Francia, Germania, Olanda e Usa sono in visita sui laghi Maggiore e Orta e nelle Valli dell'Ossola

Distretto Turistico dei Laghi, i tour operator internazionali tornano nel VCO

È partito il 16 settembre il Fam Trip del Distretto Turistico dei Laghi rivolto ad una selezione di Tour Operators provenienti da Francia, Germania, Olanda e Usa. Un’iniziativa tanto voluta, quanto attesa dopo il lungo periodo pandemico per riportare gli operatori turistici a visitare le bellezze del Lago Maggiore, del Lago d'Orta e delle Valli dell'Ossola.

Questo Fam Trip - abbreviazione del termine anglosassone Familiarisation Trip (viaggio di familiarizzazione) - rappresenta il completamento di un progetto di promozione dellincoming estero ben più ampio, che ha previsto una serie di azioni attuate già ad inizio anno dall’Agenzia Turistica Locale in collaborazione con Tourist Trend, agenzia italiana da anni attiva nel campo del marketing turistico e dell’organizzazione di eventi b2b per il settore travel, che annovera tra precedenti collaborazioni quelle con altre ATL piemontesi e con la stessa Regione Piemonte.

I Webinar e il Virtual Workshop primaverili Lets spring between lakes & alps!

Lo scorso marzo, con l’inizio ufficiale di stagione sui nostri laghi, il Distretto ha realizzato in forma virtuale un Webinar e un Workshop dal titolo evocativo “Let's spring between Lakes & Alps”. Il primo è stato un momento formativo su piattaforma online rivolto a 35 buyer qualificati provenienti dai principali mercati esteri target per la nostra destinazione ovvero Francia, Svizzera, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito e Stati Uniti. Il secondo è stato un’intera giornata di incontri b2b tra gli operatori turistici stranieri e una trentina di esponenti dell'offerta turistica locale. I due eventi erano consequenziali e tra loro collegati. Agli operatori stranieri, infatti, il Workshop ha permesso di approfondire la conoscenza del territorio maturata durante il Webinar parlandone direttamente con coloro che sul territorio lavorano in ambito turistico come alberghi, attrazioni, musei, agenzie viaggio e trasporti.

Il Fam Trip di settembre "Let's fall between Lakes & Alps!"

Gli 8 tour operator del Fam Trip in corso in questi giorni sono stati selezionati - a cura di Tourist Trend - tra i partecipanti più virtuosi agli eventi di marzo, che si sono cioè contraddistinti per interesse e presenza costante. Si occupano tutti di turismo leisure, inoltre uno di loro è operatore del segmento congressuale o MICE. In queste cinque giornate di tour, i buyer si muoveranno tra le perle del Golfo Borromeo e il capoluogo verbanese, per poi spostarsi in Ossola all’Alpe Devero e ancora tra le vigne del Prunent, fresche di vendemmia, sino alle alte vette di San Domenico. Il tour non può che culminare con lo scrigno prezioso del Lago d’Orta e i suoi borghi. I temi focus del tour sono le imperdibili ville e giardini, le esperienze outdoor - a piedi o in sella ad un’ebike – e naturalmente il più tipico food&wine. Non mancheranno gli appuntamenti presso strutture ricettive e produttori che, in qualità di seller, hanno partecipato al Workshop primaverile del Distretto. Il fil rouge di tutto sarà però il movimento lento, la vacanza autentica e sostenibile. Discover one of the most spectacular scenery of Piedmont region... questo è l’invito che apre la manifestazione.

Durante il Fam Trip i buyer stranieri tornano finalmente a visitare i nostri laghi e monti, a testare la qualità dei beni e servizi offerti, rafforzando così le proprie conoscenze professionali. Questo permetterà di incrementare l'efficacia del progetto portato avanti dall’ATL nel 2021 e orientato alla vendita all'estero per tramite dei tour operator - della destinazione che rappresenta.

In questo periodo particolare -commenta il Presidente del Distretto Francesco Gaiardelli- la formula ibrida ad oggi più congeniale per gli eventi turistici trade, prevedendo laccoppiata di meeting virtuali con educational tour in presenza, rappresenta certamente uno stimolo positivo per la promozione turistica del territorio, per dare nuovo slancio alleconomia locale ma anche - più in generale - per valorizzare il brand Piemonte, di cui ci sentiamo parte forte e integrante, al di fuori dei confini nazionali.” E conclude: “Dobbiamo il nostro continuo impegno a tutti gli operatori del settore turistico di VCO e Novarese, così come ai milioni di visitatori che tanto amano la nostra terra come luogo di soggiorno.”


C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

SU