/ Cronaca

Cronaca | 30 settembre 2021, 18:59

Valle Antrona, fermati dalla Polizia Provinciale due bracconieri

Avevano in macchina un fucile con silenziatore e nel frizer di casa teste di caprioli

Valle Antrona, fermati dalla Polizia Provinciale due bracconieri

Sono stati fermati nei giorni scorsi ad Antrona Schieranco in un controllo anti bracconaggio due persone note alla polizia provinciale che di notte si aggiravano con un mezzo fuoristrada per le campagne della frazione Rovesca e con un faro mobile illuminavano i prati in evidente ricerca di selvaggina.

Il fermo del veicolo ha permesso agli agenti di identificare le due persone e di capire il loro girovagare.

A bordo del veicolo hanno trovato un arma di grosso calibro pronta all'uso ed il silenziatore che per mezzo di una filettatura veniva fissato sull'arma.per non far udire la deflagrazione dello sparo. Le successive perquisizioni  a casa dei due bracconieri hanno portato anche al sequestro di alcune teste mozzate di caprioli maschi rinvenute nel congelatore di uno dei due bracconieri di cui non ha saputo giustificarne la legittima detenzione.

Entrambi i bracconieri sono stati segnalati all'autorità giudiziaria per il reato di esercizio venatorio con mezzo vietato, detenzione di fauna selvatica non legittimamente abbattuta oltre ad una serie di violazioni di carattere amministrativo.

"Davvero singolare che ci siano ancora individui, che nulla hanno a che fare con la maggioranza dei cacciatori, che debbono escogitare tali espedienti furbeschi per appropriarsi di prede che legalmente possono essere abbattuti" fanno sapere dalla polizia provinciale " certo è che la nostra attenzione su simili azioni è sempre molto  presente a garanzia di una legalità nella pratica venatoria che dovrebbe essere nella normalità di chi la esercita" riferisce ancora Maccagno.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore