/ Territorio

Territorio | 08 ottobre 2021, 15:20

Al Sasso di Finero la celebrazione del 77° anniversario dell'Eccidio

Il 12 ottobre 1944 il sacrifigio di Alfredo Di Dio e Attilio Moneta

Al Sasso di Finero la celebrazione del 77° anniversario dell'Eccidio

Oggi è uno dei luoghi simbolo che lega la Valle Cannobina alla storia della Repubblica dell’Ossola (10 settembre-23 ottobre 1944), e punto di sosta di un itinerario che in occasione dell’anniversario si snoda da Malesco a Cursolo e che vede la partecipazione di tante persone come doveroso omaggio e sentito atto di riconoscenza verso chi ha dato anche la vita per un mondo migliore, e in particolare ci ha lasciato un patrimonio etico e morale che ha dato un contributo fondamentale alla nascita di quel prezioso documento che è la Costituzione italiana.

Il prossimo 9 ottobre, giorno quest’anno della commemorazione, per la parziale inagibilità del tratto stradale non avrà  luogo la sosta presso il Sasso, luogo dell’eccidio.  Il programma inizierà a Malesco alle ore 10,00 e si concluderà a Cursolo dopo la tradizionale sosta presso il cimitero di Finero e l’area monumentale. Nella chiesa di S. Antonio verrà celebrata la S. Messa con la recita della Preghiera del Ribelle. Quindi l’intervento di rievocazione storica del Prof. Pier Antonio Ragozza.

La commemorazione è a cura del comune di Valle Cannobina di concerto col comune di Omegna e della F.I.V.L. (Federazione Italiana Volontari della Libertà, Raggruppamento Divisioni Patrioti Alfredo Di Dio) vedrà la partecipazione di autorità in rappresentanza dei territori, ma non solo, che fecero parte della Repubblica dell’Ossola.

Alle 12,30 il tradizionale  pranzo partigiano presso l’Albergo Belvedere di Orasso 

 

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore