Economia e lavoro - 10 ottobre 2021, 14:00

Mercato immobiliare: in Piemonte i prezzi restano stabili

Trend negativo sulle locazioni per il Vco che perde il 2,4%. Verbania si conferma la città più cara dove acquistare casa. Novara bene in città e male in provincia

Mercato immobiliare: in Piemonte i prezzi restano stabili

Il mercato immobiliare del Piemonte, nel terzo trimestre del 2021, rimane sostanzialmente stabile sia per quanto riguarda il comparto delle compravendite (+0,5%) sia per quanto concerne quello delle locazioni (+0,5%).

Questo è quanto rilevato dall’Osservatorio di Immobiliare.it (www.immobiliare.it), il portale immobiliare leader in Italia, sul settore residenziale della regione, nella quale chi vuole comperare casa deve mettere in conto una spesa di 1.485 euro al metro quadro. Il prezzo medio richiesto dai locatori si è attestato invece sui 7,9 euro/mq.

Per quanto riguarda il mercato nelle città capoluogo di provincia, sul fronte compravendite ben cinque su otto aprono l’anno a segno più, ma con oscillazioni non rilevanti. A fare meglio è la città di Torino che in tre mesi guadagna 2 punti percentuali. Segno meno, invece, per la città di Vercelli (-3,2%). Verbania si conferma quella più cara: servono di media ben 2.055 euro/mq (in aumento dello 0,9%) per comperare casa. La città più economica è invece Biella dove si spendono 708 euro/mq e la sua provincia dove si spende ancora meno (554 euro/mq), ben al di sotto della media regionale.

Andamento variabile anche per il mercato delle locazioni, ma comunque nel segno di uno scenario stabile. Segno nettamente positivo per quasi tutte le città, in negativo solo quelle di Vercelli (-1,0%) e Torino (-0,3%). Male le province di Asti (-4,2%) Verbano-Cusio-Ossola (-2,4%) , che rimane comunque la più cara con un prezzo medio al metro quadro di 8,3 euro. Novara bene in città dove guadagna 2,9 punti percentuali, facendo meglio di tutti i capoluoghi, e male in provincia dove ne perde -2,2.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

SU