/ Cronaca

Cronaca | 26 ottobre 2021, 09:10

Abbatte un cervo in un'oasi protetta: segnalato da altri cacciatori e denunciato

La polizia provinciale ha potuto fermare l'autore del gesto mentre stava portando a valle la testa dell'animale come trofeo

Abbatte un cervo in un'oasi protetta: segnalato da altri cacciatori e denunciato

Abbatte un cervo maschio adulto coronato all'interno dell'oasi di protezione del Comprensorio alpino Vco 3 ma viene colto sul fatto, grazie alla segnalazione di alcuni cacciatori. La polizia provinciale ha potuto così fermare l'autore del gesto illegale, ripreso anche con delle immagini dai cacciatori.

“La zona di divieto -spiegano dal comitato di gestione del comprensorio- è di particolare interesse biologico per la specie perché prescelta dai cervi come area di bramito e qui i migliori maschi della zona si radunano per darsi battaglia per gli accoppiamenti”.

L'esemplare coronato abbattuto è stato sezionato dall'uomo sul posto, vista la grosse mole dell'animale, costringendo l'autore dell'abbattimento a portare a valle come trofeo solo l'imponente testa, abbandonando sul posto il resto della carcassa che probabilmente sarebbe stata recuperata in un secondo momento. Gli uomini della polizia provinciale però lo hanno intercettato nella discesa a valle. Al responsabile, denunciato, sono state sequestrate preda e arma ed è stato costretto dagli agenti a tornare sul luogo dell'abbattimento per recuperare i resti dell'animale. “Un bel segno di civiltà la segnalazione fatta dai cacciatori -fanno sapere dalla polizia provinciale-, con il loro contributo vanno ad isolare quei soggetti che danneggiano con il loro modo di agire l'intera categoria del mondo venatorio, che nella stragrande maggioranza sono rispettosi delle regole”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore