/ Ossola

Ossola | 11 dicembre 2021, 13:00

Toceno investe sulla videosorveglianza del territorio

L’amministrazione Ferraris approva un progetto di contrasto alla microcriminalità

Toceno investe sulla videosorveglianza del territorio

Rendere il paese sempre più sicuro. A Toceno si vive bene, lo  sanno gli abitanti, come pure i turisti che sempre di più scelgono il centro vigezzino per trascorrere le loro vacanze. Adagiato su un balcone naturale che s'affaccia sul fondovalle, in posizione soleggiata privilegiata, Toceno è interessato in questi ultimi anni da importanti interventi di miglioramento del centro storico (con l’installazione ad esempio dell’illuminazione artistica) come pure legati all'offerta turistica (pensiamo al nuovo percorso culturale itinerante inaugurato la scorsa estate).

Ora l’amministrazione guidata dal sindaco Tiziano Ferraris intende compiere un ulteriore passo, investendo nella videsorveglianza, con un progetto con funzione di controllo e tutela del territorio e di deterrenza del fenomeno della microcriminalità. A tal proposito il Comune andrà ad installare delle telecamere ad alta risoluzione di nuova generazione per il monitoraggio di diversi siti cittadini, tra cui i punti di accesso nel territorio comunale ed alcune aree definite “sensibili”.

Per questo ha ora affidato l'incarico professionale relativo alla redazione di un progetto esecutivo per la realizzazione di un sistema di videosorveglianza sul territorio comunale all’architetto Mauro Enrico Desidera, con studio a Castelletto Ticino,  per un importo di pari € 3.580. Una volta realizzati i lavori, anche Toceno sarà un paese maggiormente “protetto”, come quello vicino di Craveggia, dove già da diversi anni è in funzione un impianto di videosorveglianza. Investimenti analoghi sono stati fatti anche a Santa Maria Maggiore e, a Druogno, nell’area compresa tra la chiesa parrocchiale e l’ufficio turistico.

Marco De Ambrosis

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore