/ Calcio

Calcio | 21 dicembre 2021, 13:10

Cancellata l'inspiegabie decisione di far giocare i dilettanti all'Epifania

Il Comitato regionale rimanda la ripresa dei campionati al 9 gennaio

Cancellata l'inspiegabie decisione di far giocare i dilettanti all'Epifania

Il buon senso sembra fare capolino nel mondo del calcio dilettanti piemontese. Con una nota diramata domenica il Comitato regionale scrive: ‘’Considerato l’elevato numero di gare non disputate in data Sabato 18 e Domenica 19 Dicembre 2021 per l’impraticabilità dei terreni di giuoco che di fatto ha determinato anche il rinvio – in toto – di interi gironi in alcune categorie, si ritiene opportuno rivisitare la programmazione dell’attività ufficiale e calendarizzare i recuperi di detti incontri nella giornata di Sabato 8 e Domenica 9 Gennaio 2022onde evitare così l’utilizzo di giornate infrasettimanali ed in orari serali’’.

Dunque si torna in campo dopo le feste. Perché in un primo tempo il Comitato regionale aveva disposto si giocasse anche giovedì 6 gennaio, giorno dell’Epifania, per recuperare il turno perso. Scimiottando il calcio professionistico si sarebbero costretti i dilettanti a giocare l’Epifania e, dopo tre giorni, la domenica successiva. Una scelta che aveva mandato su tutte le furie diverse società che non capivano la frenesia di giocare il 6 gennaio: non si tratta di professionisti ma di gente che gioca al calcio per passione e magari durante le feste sta in famiglia o ha altri impegni.

Ora però il rinvio di molte partite  ha fatto ripensare alla decisione poco idonea al mondo dei dilettanti, con società già alle prese con campi innevati e ghiacciati sui quali studenti e lavoratori – questi sono i dilettanti – rischiano il collo.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore